Scrittura di contenuti SEO-friendly – Un principiante alla guida avanzata

Chiunque può scrivere un articolo, ma un articolo ottimizzato per la SEO è un gioco completamente diverso. TUTTI vogliono quel posto n. 1 nelle pagine del motore di ricerca di Google, specialmente per quelle parole chiave ad alto traffico. In tal caso, devi padroneggiare la scrittura di contenuti ottimizzati per SEO, in cui ottimizzi ogni post o pagina con parole chiave specifiche. Con queste preziose parole chiave evidenziate strategicamente nei tuoi articoli, i motori di ricerca noteranno comodamente i tuoi sforzi e classificheranno le tue pagine meglio di altre.


Se nessuno visita la tua pagina, anche se stai scrivendo i migliori articoli, allora quello che stai facendo è uno sforzo inutile. Assicurare che i tuoi contenuti siano SEO-friendly è senza dubbio una priorità ALTA se aspiri alla crescita del tuo sito web o della tua attività.

Che cos’è il SEO?

Perché tutti sono preoccupati per il SEO? L’ottimizzazione SEO o dei motori di ricerca è la pratica di aumentare il numero e la qualità dei visitatori del tuo sito Web migliorando le classifiche nei risultati dei motori di ricerca algoritmici.

Ricerche e studi dimostrano che i siti Web sulla prima pagina di Google ricevono quasi il 95% dei clic. L’aumento della percentuale di clic (CTR) equivale a più traffico.

Cosa c’è dentro per te? Bene, più visitatori significano potenziali clienti che si tradurrebbero in maggiori tassi di conversione e ricavi.

Come funziona SEO?

Google e Bing valutano i loro risultati di ricerca in base alla pertinenza e all’autorità delle pagine Web sottoposte a scansione e incluse nell’indice Web.

SEO implica anche assicurarsi che il tuo sito Web sia accessibile e tecnicamente valido. Controlla anche come il tuo sito utilizza parole che le persone cercano e digitano nei motori di ricerca. I contenuti del tuo sito Web devono essere utili e fornire contenuti di alta qualità che aiutino a rispondere alla domanda dell’utente.

Come fare SEO?

SEO comporta attività tecniche e creative. Di solito, SEO in loco e SEO fuori sede sono le due principali categorie di lavoro SEO.

Sebbene queste attività richiedano spesso le competenze per ottimizzare il tuo sito Web, queste possono essere apprese, anche se sei un principiante. L’altra opzione è quella di assumere un’agenzia SEO professionale o un consulente SEO per aiutarti con le tue esigenze SEO.

SEO in loco significa aggiornare il tuo sito Web per aumentare la visibilità organica. Attività come l’analisi e l’uso delle parole frequentemente ricercate dai visitatori, la garanzia che il tuo sito Web possa essere indicizzato e la garanzia che il contenuto mostri fiducia e autorità sono tra i modi per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca. Abbiamo elencato gli ultimi strumenti SEO che ti aiuteranno a gestirlo.

La SEO fuori sede comporta attività esterne, come aumentare i collegamenti affidabili da altri siti Web, scrivere per altre pubblicazioni esterne e contattare influencer e blogger per promuovere il tuo sito Web.

Scrivere articoli ottimizzati per la SEO

L’obiettivo principale dell’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è quello di rendere i tuoi contenuti rilevabili e identificabili per gli utenti tramite motori di ricerca come Google e Bing.

A tale scopo, è fondamentale imparare a scrivere contenuti SEO-friendly. La scrittura di contenuti SEO-friendly include:

  • Conoscere e comprendere il tuo pubblico – Prima di iniziare a scrivere i tuoi contenuti, devono essere considerati alcuni dei termini chiave relativi all’argomento di cui desideri scrivere. Questo passaggio di solito inizia con una domanda del tipo: “Cosa sta cercando il mio pubblico?”.
  • Selezione accurata degli argomenti dei contenuti: gli utenti e le loro esperienze dovrebbero venire prima quando scrivono contenuti mentre le considerazioni SEO sono incorporate naturalmente nel contenuto. Questa mentalità garantirà che i tuoi contenuti siano in linea con l’obiettivo finale dello sviluppo dei contenuti: fornire informazioni utili al tuo pubblico attuale e futuro.
  • Creazione di contenuti di alta qualità per il tuo pubblico – non per i motori di ricerca – I contenuti di qualità riguardano la creazione di una grande esperienza utente per il tuo pubblico e la risposta alla loro domanda. Contenuti di alta qualità si sono dimostrati utili per ottenere backlink o link esterni da altri siti, che è anche uno dei principali fattori.

Inizia con la ricerca

Naturalmente, vuoi iniziare con la ricerca su quali parole chiave scegliere come target, lunghezza e tipo del tuo articolo, analizzando i contenuti esistenti per stabilire contorni e domande che le persone potrebbero porre.

Strumenti SEO come SEMRush o Ahrefs aiutarti con una ricerca migliore e una corretta ottimizzazione delle parole chiave. Se vuoi assicurarti di scegliere come target le parole chiave giuste, dovresti assolutamente avere questi strumenti.

Tipo di contenuto

Se vuoi vedere che tipo di articoli sono attualmente in classifica, inserisci la tua parola chiave target nella ricerca di Google. Questo fa parte della ricerca e ti aiuta a capire che tipo di articolo dovresti scrivere.

È possibile notare una sorta di modello nei risultati della ricerca. Ad esempio, Google può visualizzare elenchi o una forma di scrittura in un formato elenco. Se cerchi i migliori strumenti SEO per WordPress, potresti scoprire che i risultati della ricerca visualizzano elenchi.

Lunghezza dell’articolo

Se vuoi conoscere la lunghezza tipica degli articoli che classificano la tua parola chiave target, puoi utilizzare uno strumento gratuito chiamato SEO Rambler.

Se il conteggio medio delle parole della prima pagina è 2.445 e il conteggio medio delle prime 3 parole è 3.576, devi assicurarti che l’articolo che stai per scrivere sia maggiore di questo conteggio delle parole. Puoi scrivere contenuti di almeno più di 3.600 parole.

Ora, devi creare uno schema dei tuoi contenuti. Puoi avere un’idea analizzando i primi 10 risultati della parola chiave target.

Le persone chiedono anche

Se cerchi la tua parola chiave target nella ricerca di Google, noterai la sezione “Anche le persone chiedono”. Puoi selezionare le domande più rilevanti per il tuo articolo e rispondere a queste domande nel tuo articolo.

Se fai clic su una di queste domande, noterai che verranno visualizzati più elementi nell’elenco, il che significa che puoi trovare più domande a cui puoi rispondere nel tuo articolo e questo è un modo intelligente per ottimizzarlo.

Ora vai avanti e scrivi quell’articolo. E, dopo aver scritto il contenuto, ecco alcuni altri suggerimenti per migliorare il SEO del tuo articolo:

1. Pubblica titolo e meta titolo

Il titolo del post è come i tuoi lettori vedono il titolo del post sul tuo sito web. Il meta titolo è il modo in cui i motori di ricerca mostreranno il tuo post nei risultati di ricerca.

È fondamentale aggiungere le parole chiave target nel meta titolo perché, in caso contrario, i motori di ricerca tratteranno il titolo del tuo post come il meta titolo.

I titoli dei post devono contenere meno di 66 caratteri.

2. Pubblica la meta descrizione

L’aggiunta di meta descrizioni è preziosa come l’aggiunta di meta titoli al tuo post in quanto serve come copia di vendita per il tuo post. Devi creare una meta descrizione di circa 156 caratteri e abbastanza allettante da consentire ai visitatori di fare clic su di essa.

Quindi, se non hai fatto alcuna meta descrizione, meglio farlo ora e assicurati che ogni post che scrivi abbia il potenziale di indirizzare il massimo traffico al tuo sito web.

3. Attributo Alt immagine

Noi, come esseri umani, lo troviamo più correlabile quando vediamo elementi visivi. Ecco perché fornire immagini ai tuoi contenuti è così importante.

Aumentano il coinvolgimento del pubblico e sono un altro elemento contestuale che può essere ottimizzato per la ricerca organica. I motori di ricerca “leggono” gli attributi alt (“testo alternativo”) e i nomi dei file immagine.

Se un’immagine è denominata e ottimizzata in modo appropriato, è più probabile che venga visualizzata nelle ricerche di immagini per query pertinenti.

La maggior parte delle piattaforme CMS (Content Management System) ha un campo di testo alternativo all’immagine che può essere ottimizzato. Il testo alternativo all’immagine dovrebbe essere una breve frase descrittiva dell’immagine. I nomi dei file di immagine devono essere salvati prima di caricare le foto e devono essere anche una breve frase descrittiva separata da trattini.

Un altro elemento da considerare quando si ottimizzano le immagini è specificare le dimensioni e il salvataggio per il Web (tramite Photoshop). Le immagini possono spesso essere enormi risorse e causare il caricamento lento di una pagina. Il salvataggio per il Web (dal 70 all’80 percento dell’originale è generalmente OK per le foto ad alta risoluzione) e il dimensionamento appropriato dei pixel può migliorare significativamente la velocità della pagina.

4. Interlink e testo di ancoraggio

Quando scrivi un nuovo post, puoi collegarlo ai tuoi vecchi post in modo che i tuoi lettori possano continuare a leggere e rimanere più a lungo sul tuo sito e i motori di ricerca possono ripetere la scansione dei tuoi post precedenti.

L’interconnessione aiuta a navigare nel tuo sito, oltre a ridurre la frequenza di rimbalzo, che è un altro fattore cruciale per aumentare il tuo posizionamento SEO.

La tecnica del testo di ancoraggio viene utilizzata per l’interconnessione. Sta semplicemente mettendo collegamenti al tuo post sul blog per portare i tuoi lettori ad altre parti del tuo sito web.

Puoi anche usare il Smart Link SEO e plugin Yoast per il collegamento interno automatico. Oppure puoi navigare ulteriormente l’ampio elenco di plugin SEO alternativi.

5. Rimuovere le parole “STOP” dal permalink

Parole come “a”, “an”, “am”, “e”, “the” e molte altre parole comuni vengono ignorate dai motori di ricerca. Quindi, assicurati che il tuo permalink non abbia parole di stop.

Ad esempio, il titolo del tuo post è “I modi migliori per fare soldi”, il permalink di default sarebbe tuodominio.com/the-best-ways-to-make-money.html.

Le parole “the” e “to” sono “stop”, quindi è necessario aggiornare il permalink per renderlo yourdomain.com/best-ways-make-money.html.

Assicurati di farlo prima di pubblicare il tuo post.

6. Uso corretto delle intestazioni

Uno dei fattori più critici per aumentare il ranking SEO è l’uso corretto dei tag di intestazione H1, H2 e H3.

Pubblica titoli per impostazione predefinita utilizzando i tag di intestazione H1. Quindi, per il prossimo sottotitolo nel tuo post, puoi usare H2, quindi H3 per il prossimo sottotitolo e così via.

È inoltre consigliabile utilizzare le parole chiave target nei tag H1, H2 e H3.

Conclusione

Come ho già detto, chiunque può scrivere un articolo, ma se vuoi posizionarti più in alto nei risultati dei motori di ricerca, devi imparare a scrivere contenuti SEO-friendly.

Naturalmente, non vuoi perdere tempo e fatica a scrivere articoli e non essere letto dal tuo pubblico di destinazione, giusto?

Quindi, prova i nostri suggerimenti e scrivi quell’articolo ottimizzato per fare in modo che le tue pagine colpiscano quella Pagina 1 dei risultati del motore di ricerca.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map