Come installare WordPress sul tuo PC, quindi eseguire la migrazione a Live

A volte è molto più semplice creare un sito Web sul tuo computer locale e, una volta terminato, trasferirlo sul tuo account di web hosting.


Lo faccio sempre e lo uso anche per testare diversi plugin o temi sul mio computer locale che non ho intenzione di utilizzare davvero. È più solo un test.

E lo uso anche per il debug del mio sito Web. Quindi, se c’è un problema con il mio sito Web, posso portarlo sul mio computer locale e posso hackerarlo e distruggerlo. Prova a trovare ciò che potrebbe causare un problema o prova ad aggiungere nuove funzionalità.

Il modo più semplice per farlo è avere un ambiente di sviluppo locale. E ti mostrerò come farlo in questo tutorial.

Ora, non ti costerà nulla, oggi. Bene, c’è un’opzione a pagamento. Non lo useremo in questo tutorial.

Quindi ti mostrerò come ottenere questa configurazione sul tuo computer, e poi ti mostrerò come prendere il tuo sito Web e inviarlo al tuo account di web hosting.

Software per installare WordPress sul tuo PC

Quindi hai tre opzioni per installare e gestire facilmente WordPress sul tuo computer locale.

DesktopServer

Uno di questi è DesktopServer. Ora questa ha una versione gratuita e una versione a pagamento. Questo è favoloso, oserei dire che è meglio nel senso che se mai hai problemi se hai la versione a pagamento, c’è un modo per ottenere supporto

Laragon

C’è un altro programma per PC chiamato Laragon. Al momento non uso Laragon, ma l’ho usato per sei mesi. Al momento non lo uso.

L’ho usato più per curiosità per vedere se sarebbe stato meglio del locale da Flywheel.

E mentre l’ho trovato interessante, c’è ancora molto lavoro da fare, meno interfaccia utente, meno funzioni utili che ho trovato usando questo.

Quindi quando ho sostituito il mio vecchio PC con uno nuovo, mi sono detto, sai una cosa? È carino e tutto. Sto tornando al locale. È solo molto più facile per me.

Tuttavia, questo potrebbe essere qualcosa che preferiresti usare. Personalmente non lo preferisco, ma penso che sia davvero buono e c’è un certo gruppo di persone che probabilmente lo preferirebbe.

Local by Flywheel

L’app che uso personalmente oggi, e probabilmente l’ho usata negli ultimi tre anni, è chiamata locale da Flywheel.

Ora, Flywheel è una società di web hosting. Quello che hanno fatto è stato acquistare questo strumento chiamato local e lo usano come un magnete al piombo. Non ci sono catture o trucchi per usarlo.

Il fatto però, non ho mai avuto problemi con questo plugin. Voglio dire, potrebbe esserci stato un piccolo bug qui, un bug lì negli ultimi tre anni, ma è stato abbastanza solido per me ultimamente.

E funzionerà su un PC o un Mac e in realtà l’ho installato sul mio PC e sul mio Mac.

Ora, ecco il punto, alcuni computer più vecchi sono noti per avere un problema. Da quando ho eseguito questo e non l’ho mai incontrato, ma ho sentito di altre persone che hanno computer più vecchi che hanno un problema con questo.

Quindi, per questo tutorial, andremo sul locale con Flywheel.

Come installare WordPress sul tuo computer

Alcune delle impostazioni di lemme ti mostrano come configurarlo nel modo giusto e alcune delle funzionalità eleganti con esso. E quindi tutto ciò che devi fare è scaricare questo. Ora, se sei su un PC o un Mac, sarai in grado di seguire.

Basta fare clic su download gratuito. Potresti inserire informazioni reali, informazioni false. Penso che ti porti solo a un download. In realtà. Inoltre, penso che potresti Google. Download locale tramite volano e puoi semplicemente ottenere il link per il download diretto, ma scegli la tua versione. E lo odio quando si formano i moduli di contatto.

Chiedi il mio numero di telefono, ad esempio, lo voglio, non voglio darti il ​​mio numero di telefono. Perché mi stai chiedendo il mio numero di telefono? Comunque, puoi andare avanti e scaricare e si installerà come qualsiasi altro programma che installeresti sul tuo computer. Ti risparmierò di doverti sedere sopra. Ora, una volta installato local by flywheel, ecco come apparirà l’interfaccia.

Puoi vedere il mio. Installazioni attive, WordPress, installazioni separate di WordPress proprio qui. Puoi nominarlo, devi avere tutte queste diverse impostazioni per esso e posso colpire questo grande cerchio verde qui quando voglio aggiungere un nuovo sito. Quindi, prima diamo un’occhiata alle impostazioni che hai a disposizione.

Ora, su un PC, dovresti semplicemente premere l’icona dell’hamburger e poi andare qui dove dice le preferenze, ed è lì che accediamo alle impostazioni. Quindi mi piace avere tutte le mie cose in modalità oscura. Local ci offre una modalità scura, ma puoi avere la modalità luce se questa è la tua preferenza. Uso persino la modalità dark sul mio Mac.

Va bene. Nuovo sito predefinito. Quindi, ogni volta che vai a creare un nuovo sito, puoi impostare quali saranno alcuni elementi predefiniti, quindi non devi compilarlo manualmente ogni volta. Quindi puoi impostare la tua email di amministrazione, ti consigliamo di farlo. Puoi impostare alcuni, puoi anche creare un ambiente personalizzato e inserire alcune impostazioni predefinite.

Quindi questo ti permetterà di scegliere la tua versione di PHP, la tua, la mia versione di SQL e persino il tuo web server preferito. Quindi, su questo, penso di aver appena scritto preferito, ma potrei anche andare con l’ambiente personalizzato. Se vai personalizzato, mi piace andare con una versione PHP alta. Al momento, il massimo che offrono è 7,2, che è la mia preferenza da testare.

Sai, avere l’ambiente di test in a, ma hai tutte queste opzioni proprio qui. Potresti impostarlo su quello che vuoi. È pulito perché i tuoi siti sono portatili, nel senso che potresti spostarli da un volano locale installato a un altro locale in volo. Installeremo un proprio qui. Ecco alcune opzioni avanzate.

Ecco un’impostazione molto rischiosa di questi volumi Docker veloci. Non te lo consiglio. Avevano rilasciato una versione un anno e mezzo fa quando l’avevano rilasciata, ed era attiva per impostazione predefinita e non causava altro che problemi, ma è software libero. E questo è stato tanto tempo fa. Va bene, tutto il resto qui va bene.

Uh, e quindi ecco un elenco di queste cose chiamate progetti. Quindi potresti configurare un’installazione di WordPress con lo stack predefinito diff di strumenti che usi e puoi salvarlo come progetto. Quindi, quando vai a S. Crea un nuovo sito Web, potresti semplicemente crearlo sulla base di questo progetto e quindi tutti i plugin e tutto è già installato.

Bene, questo è dove gestirai ed eliminerai quei progetti. Va bene, quindi quelle sono le preferenze per l’app. Adesso. Quando crei un sito locale, ci sono anche delle preferenze su cui andremo tra poco. Quindi perché non andare avanti e iniziare o creare il nostro primo sito insieme. Quindi ecco un’opzione.

Faccio semplicemente clic sul plus. Il primo passo è dare a questo sito un nome. Ora l’ho chiamato locale e ci sono alcune opzioni avanzate qui, quindi probabilmente non vorrai fare casino. Con il dominio del sito locale, a meno che non si desideri modificare l’URL che verrà collegato a questo. Tocca a voi.

Non scherzare con il percorso del sito locale, ma qui puoi scegliere di crearlo sulla base di un progetto. Quindi avevo questo progetto che ho creato e se volevo usare quel progetto come punto di partenza, avrei potuto farlo. Ma non lo farò. E poi andrò avanti e fare clic su continua. Quindi questo mi sta facendo sapere quale aria.

Fammi scegliere quale ambiente voglio usare per questo sito web. Quindi posso andare con quello preferito o quello che ho elencato come uno personalizzato e mi sta facendo sapere esattamente quali sono le diverse specifiche di quello preferito. Quindi consiglierei di andare con il preferito. Ho intenzione di andare avanti e fare clic su Continua ed è qui che hai impostato il nome utente e la password per questa installazione ed è già precompilato nell’indirizzo email utilizzato in base a ciò che abbiamo inserito nelle preferenze.

Ora c’è anche un’opzione avanzata. Se vuoi trasformare questo sito in un sito multiplo di WordPress, hai quell’opzione lì. Quello che mi piace fare è usare lo stesso nome utente e password. Per ogni singolo sito che finisco per creare, quindi vado avanti e inserisco un nome utente e una password. Va bene. Ora che l’ho fatto, vado avanti e faccio clic su Aggiungi sito e ci vorranno solo un momento o due.

Jeez. Non so se questo sta effettivamente registrando sul mio schermo. È uno di questi segnali di avvertimento in cui devi solo fare clic su Sì per approvare. Adesso. Non so se sia registrato, ma se sei su un Mac, otterrai un pop-up per inserire la tua password massima e poi ci vorranno solo un momento o due per andare avanti e creare questo.

Bene, ora che il sito è stato creato, vado avanti e ti darò una panoramica delle opzioni che hai proprio qui per il sito. Prima di tutto, lo vedrai. Aggiunto a sinistra qui all’elenco dei tuoi siti ed ecco alcune opzioni. C’è un database di panoramica, SSL e utility. Ora per una panoramica, ti fornirà un elenco dei dettagli del tuo ambiente.

Questa è la versione di PHP, la mia versione di SQL e tutto quel genere di cose, e avrai anche un’opzione per aggiustarle se lo desideri. L’opzione del database è uno strumento davvero interessante. Quando faccio clic su questo, effettivamente, qui, lasciami fare. Ecco il database e posso scavare nei dati del database.

Se lo volessi, e mi ritroverei ad andare lì per le cose. È un po ‘dal lato tecnico. SSL, ora vuoi creare un certificato SSL e lo strumento qui dirà, fidati. Tu, fai clic su quel pulsante. Ti chiederà di inserire la password se sei su un Mac. Se sei su un PC, ti darà quel messaggio di avviso del PC in quel momento.

Basta fare clic su Sì, e quindi questo cambierà per dire attendibile, come questo strumento chiamato maiale maschio. Quindi, quando fai clic su questo, è qui che verranno catturate tutte le e-mail che il tuo sito invia. E di fatto, ecco l’email che ha catturato, che è il tuo sito appena impostato. Quindi, normalmente, questo sarebbe dovuto uscire da me, ma invece è stato catturato usando la posta.

Questo è davvero buono per i test. Va bene. Ora quaggiù c’è questa funzionalità davvero interessante chiamata live link. Quindi, ciò significa che con il tuo sito Web e locale, se non puoi dire di avere un cliente e stai costruendo il sito Web di un cliente e sono in qualche altro ufficio. Ovviamente, beh, non puoi dare loro un link per guardare il sito web perché sei a casa o in ufficio dietro un firewall e un router.

Questo non è pubblico. È tutto privato, ma puoi fare clic qui dove dice link live. In realtà, fammi accendere molto velocemente. Uh, vediamo. Ho un firewall sul mio computer. Eccolo. È solo dinamico in quella frazione di secondo creato. Un link che potrei dare al mio cliente, e quando lo cliccano, mostrerà questo sito web.

Questo è davvero buono per il feedback dei clienti. Quindi se stai costruendo, è così che potresti dare loro un link, loro potrebbero vederlo, e poi vai qui. Quando hanno finito di darti il ​​feedback, fai clic su disabilita e non hanno più accesso per vedere il sito. Questo va oltre perché una volta che ti danno il feedback, potresti non volerlo tenere sotto controllo ciò che stai facendo.

Quindi puoi andare avanti e disabilitarlo. Ora l’ultima cosa che volevo mostrarti è che puoi fare clic con il tasto destro sul tuo sito quando è in questo elenco e ci sono opzioni aggiuntive. Quindi abbiamo un dashboard di amministrazione del sito per WordPress. Effettueremo l’accesso per la prima volta in un momento, potresti mostrare la cartella.

Qui è dove si trovano i file effettivi sul tuo computer. Funzionalità SSH, riavvio, arresto, clonazione, esportazione e salvataggio come progetto. Ecco come creare un nuovo sito, inserire i temi che desideri utilizzare, i plug-in che desideri utilizzare e salvarli qui, un progetto. Quindi la prossima volta che vai a creare un sito, puoi iniziare con quel progetto.

Puoi anche cambiare il nome del dominio ed eliminarlo se vuoi mantenere tutto in ordine. Qui. Quindi accederò per la prima volta. Ho solo bisogno di fare clic su questo pulsante di amministrazione proprio qui, e mi porterà proprio qui al login e andrò avanti e il login ora. Ok, quindi prima di fare clic sul pulsante di accesso, voglio attirare la tua attenzione su qualcosa che potresti vedere in alto a sinistra.

Qui. Dice non sicuro, e questo perché ogni volta che crea locale. Un sito. Per qualche motivo, non crea automaticamente quel certificato SSL e non configura il sito per funzionare con un certificato SSL. Quindi assicurati solo la prima cosa che vuoi fare quando hai creato questo, vuoi fare clic su quella scheda SSL, fai clic su questo pulsante qui.

Dirà fiducia, e quindi ciò creerà il certificato SSL nella prossima cosa che farai. Accedi e la prima cosa che faremo è andare alle impostazioni generali, ed è qui che vediamo l’URL di questo sito web. Faremo scoppiare una S lì e una S lì. Faremo clic su Salva modifiche.

Ci caccia fuori dal sito, ma dai un’occhiata. Ora il sito è sicuro e utilizza quel certificato SSL che abbiamo generato. Questa è la prima cosa che vuoi fare ogni volta che avvii un progetto usando uno di questi ambienti locali, ma soprattutto locale per volano. Quindi vado avanti e eseguo nuovamente l’accesso.

Va bene. Quindi ora ho effettuato l’accesso ed eccomi qui. È un’installazione locale di WordPress in esecuzione dal mio computer. È fantastico. Quindi posso entrare qui e impostare alcune cose. E quello che faremo è che andremo e lo trasferiremo sul nostro account di web hosting. Quindi lancerò un tema molto velocemente proprio qui.

E non mi occuperò dell’installazione di un sito reale, anche se Astro lo rende super facile. Va bene? Ora vado avanti e. Attiva il sito e lo chiuderò. Quindi puoi vedere quando vado a visitare il sito, puoi vedere che ho l’astrocita dice locale per vivere e tutto il resto. Quindi quello che faresti è che andresti qui e imposteresti il ​​tuo sito Web, rendendolo tutto bello e carino.

Interagisci con il tuo cliente e tutto il resto, prendilo nel modo in cui lo desideri e poi proseguiresti e lo invieresti al tuo ambiente live. Ora quello che ti mostrerò come fare è prendere il tuo sito Web che hai costruito sul tuo ambiente di sviluppo locale. Prenderete quel sito e lo migreremo sul vostro account di web hosting.

Ora mi piace usare due siti web per il terreno del sito. Puoi visitare WP crafter.com/siteground. Avrò un link in basso. Mi piace anche usare una nuvola. E puoi visitare WP crafter.com/cloud modi e inserirò un link in basso a quello e un tutorial che ho su quella società di hosting web host web. È un po ‘diverso da un servizio.

Quindi eseguiremo la migrazione di questo sito Web a uno di quei servizi. Ora quello che dobbiamo fare è creare il nostro account di web hosting. Quindi non lo esaminerò in questo video, ma dobbiamo usare un plugin per creare un backup. Quindi prenderemo questa spina e la inseriremo nel nuovo hosting e cariceremo.

Aggiungiamo di nuovo quel plug-in lì, cariciamo il backup e lo ripristiniamo. In realtà è un processo molto semplice. Quindi ci sono due plugin che potresti usare per questo. Uno di questi è proprio qui, tutto in un’unica migrazione. Molte persone lo usano. Funziona in modo molto affidabile. Hanno una versione gratuita. È piuttosto limitato da quanto può essere grande il sito Web e non useremo questo plugin in questo video.

E se volessi sapere perché, puoi venire qui e leggere alcune di queste recensioni negative su questo, ed è per questo che non lo userò in questo video. E va bene Ma è molto limitato nelle dimensioni del sito. Non chiariscono questa limitazione. In un certo senso vogliono che tu vada lì e lo installi e poi ti capita di scoprire quando è troppo tardi e poi ti spremono per soldi a quel punto.

Eviterò tutto questo e invece useremo questo plugin proprio qui. Si chiama trasferimento e backup. Con questo plugin, sarai in grado di farlo. Esegui la migrazione del tuo sito Web, se lo desideri, potrai utilizzarlo anche come soluzione di backup. Anche se preferisco usare Uptracs per questo. Uh, ma questo è gratuito e non ci sono limiti alla dimensione del backup.

E ci sono anche alcune funzionalità innovative in cui, se entrambi i siti Web sono pubblici, puoi spingerli avanti e indietro. Non tratterò tutto questo in questo video. Quindi andiamo avanti e installiamo questo plugin sul nostro sito web. Quindi vado ai plugin, aggiungo nuovi e cercherò WP. Vivido backup, ed eccolo qui.

Va bene, quindi vado avanti e farò un’installazione di questo. E poi useremo questo per fare un backup che stiamo per ripristinare sul nostro account di web hosting. Va bene, andrò avanti e lo attiverò e aggiungerà una nuova opzione di menu che dice WP vivido. Ora, non è necessario mantenere questo, questo plugin installato sul tuo sito web.

Dopo aver effettuato la migrazione, dipende completamente da te. Puoi anche usarlo per il backup. Tendo a usare gli aggiornamenti manualmente, ma potresti anche usarlo per i backup. Bene, ci sono due modi per eseguire una migrazione con questo plugin. Uno di questi è chiamato migrazione automatica. Non lo farò in questo video.

Invece, ho intenzione di fare il backup. Scarica il backup e quindi esegui un ripristino. Quindi andrò avanti e fare clic su un backup. Adesso proprio qui. Ora eseguirà il mio backup, ma ci sono molte opzioni. Se lo stai utilizzando come strumento di backup, puoi eseguire il backup su Dropbox su Google Drive. Penso che una nuvola, ci siano un paio di icone qui.

Amazon S tre spazi oceanici digitali. Ci sono tutti questi posti in cui puoi tornare, a cui invii i tuoi backup dopo averli fatti. Bene, quindi ora che il backup è stato eseguito ed è sul mio computer locale, la mia installazione locale di WordPress, scorrerò verso il basso. Ecco il backup proprio qui. Un clic proprio qui dove dice download, ed è scaricato in una parte proprio qui, e c’è l’effettivo link per il download.

Ci clicco sopra. E puoi vedere che è stato scaricato sul mio computer locale proprio qui. Quindi sarà ovunque i file verranno scaricati sul tuo computer. Sono su un PC, quindi sarà nella cartella dei download, ma probabilmente sarà lo stesso se stai usando un Mac. Quindi ora ciò che potresti fare è cancellarlo se lo desideri.

Quindi lo eliminerò. Farò clic su, ok. E quel backup è sparito. Posso andare qui ai plugin e posso disattivare questo plugin e non ne ho più bisogno. Ho estratto quello che volevo, tuttavia è possibile attivarlo e ripetere questo processo quando si desidera eseguire un nuovo backup. Quindi ecco un’installazione di WordPress.

Quindi quello che succede è il tuo prossimo passo è che vai alla tua società di web hosting dove hai il tuo nome di dominio. Stai per installare WordPress usando il loro programma di installazione di WordPress. In questo caso, ho installato questo in loco. Il nome di dominio è, creiamo un sito web.com, quindi ogni volta che ottieni hosting con SiteGround, uno dei passaggi è quello di creare automaticamente un’installazione di WordPress per te.

L’unica cosa è che non ha il tuo sito Web dal tuo computer locale. Questo è ciò che ripareremo ora. Quindi, quello che fai è accedere a quel sito, andare allo stesso processo, andare ai plugin, aggiungere nuovi e faremo una ricerca di WP, backup vivido e faremo la stessa cosa. Installa ora e poi lo attiveremo.

E stiamo per caricare quel backup che abbiamo appena creato e fare clic su Ripristina. Quindi quando scorro verso il basso, c’è questa scheda qui che dice, carica. Se ci clicco sopra. Posso trovare il backup o ho intenzione di trascinarlo e rilasciarlo. Ecco il mio backup, trascina selezione. Sta per caricare ed è probabilmente, mi piace davvero fantastico, vediamo, faccio clic su Carica qui.

Forse questo lo avvierà. Va bene. Eccoci. Ed ecco l’indicatore di progresso. Ho davvero una buona connessione a Internet. Per le velocità di upload. Quindi, potrebbero volerci un minuto o due per te a seconda delle dimensioni del sito, ma per me, puoi vedere che è tutto fatto. E poi eccolo qui. Quindi ora sono sul sito, sto cercando di eseguire il push di tutto e puoi vedere che il mio backup è proprio qui.

Ora, cosa farò, realizzerò un rapido backup di questo sito. Quindi posso ripristinarlo davvero dopo aver realizzato questo video. Quindi eseguirò un backup rapido, ma tutto ciò che dobbiamo fare è ripristinare ciò che abbiamo appena caricato. Quindi tra un momento, vedrai, probabilmente avrò due backup quaggiù, quello che ho appena creato e poi quello che ho appena caricato.

Quindi ecco quello che ho appena caricato. Farò clic su Ripristina, quindi otterremo questa opzione proprio qui che dobbiamo scegliere. La prima opzione è ripristinare e sostituire il dominio, e questo è quello che vorremmo perché era un URL diverso, un dominio diverso sul nostro sito Web locale. Vogliamo sceglierlo.

Ora, se stessi solo ripristinando un backup eseguito sullo stesso sito Web esatto con lo stesso URL, farei l’altra scelta. Quindi farò clic su Ripristina, farò clic su, okay, e ciò che farà sarà semplicemente andare avanti e ripristinare tutto in ogni riferimento. A quell’URL. Ogni riferimento al vecchio URL verrà sostituito in modo dinamico con il nuovo URL, che in questo caso è creare un sito Web.

Ora, il nome utente e la password non sono quelli che avevo quando ho creato questo sito Web pubblico. È il nome utente e la password della versione della macchina locale, quindi andrò avanti e inserirò quello ora. Tutto ok. Faccio clic su Accedi. E ha funzionato. E dice proprio qui, la migrazione è completa. Ehm, qualche altra informazione.
Chiudiamolo ed ecco un prompt per eseguire il backup o dare una recensione. E se vado sul sito live, vedrai che è esattamente come appariva sulla macchina locale. Quindi, ecco come sembrava. Uhm, è così che sembra dopo che l’ho migrato. E poi qui, questo è il sito locale.

Ed è così che sembra qui. È la stessa cosa esatta. Migrazione perfetta, super facile da fare, senza costi. Non è necessario mantenere installato il plug-in di migrazione se non è necessario, quindi è sufficiente andare e disabilitarlo se lo si desidera, ma non potrebbe essere più facile di così. È un processo semplicissimo per spostare il tuo sito Web da un sale locale a un’installazione live.
La mia preferenza è quella di utilizzare questo plugin gratuito proprio qui. Non ci sono limiti alle dimensioni dei siti Web. Ora c’è un’altra caratteristica davvero interessante che ti mostra dove invece di questo processo di scaricare il backup sul mio computer e quindi caricarlo, c’è una funzione in cui puoi configurarlo sui due siti.

Quindi lo spinge da un sito all’altro. Non l’ho coperto in questo video. Mi piace farlo in questo modo, quindi ho più mani sul controllo granulare. Uh, comunque, ho coperto tutto in questo video. Se hai una domanda Sentiti libero di chiedermi in basso.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map