Le migliori piattaforme di blog

Se lo scopo del tuo blog è quello di intrattenere, informare, migliorare la SEO, guadagnare soldi, o integrare il tuo sito web e-commerce e fornire un valore aggiunto, vuoi che la migliore piattaforma lo ospiti. Esistono numerosi sistemi di gestione dei contenuti (CMS) e page builder, e ogni giorno ne spuntano altri.


Qualunque cosa tu scelga dovrebbe essere facile da installare e configurare, aiutarti a raggiungere e far crescere il tuo pubblico e offrire il livello di supporto e funzionalità di cui hai bisogno.

Non tutte le piattaforme di blog sono create allo stesso modo e la scelta sbagliata può influire negativamente sull’intera esperienza. L’host di blog ideale si adatterà al tuo livello di abilità, tipo di blog, e budget.

�� Ecco una panoramica delle migliori piattaforme per i blogger e cosa hanno da offrirti. ��

Funzionalità chiave
  • Codice open source gratuito
  • Grande comunità di supporto
  • Libreria di oltre 54.000 plugin e temi
  • Strumenti di ottimizzazione SEO
  • Creazione del forum
  • Tag personalizzati e meta descrizioni
Professionisti
  • Strumenti potenti
  • Possibilità di personalizzare la codifica
  • Piena proprietà e controllo su dominio e contenuti
  • Gratuito
  • Riconoscimento del nome e buona reputazione
  • Mobile friendly
Contro
  • Può essere difficile se non sei esperto di tecnologia
  • Necessita di hosting esterno e registrazione del dominio
  • Sei responsabile di tutta la gestione e la manutenzione, compresa la sicurezza

A seconda delle statistiche che stai leggendo, WordPress (WP) consente di alimentare ovunque dal 27% al 33% di tutti i siti Web, più dei successivi quattro concorrenti messi insieme. La società è in attività dal 2003, quindi sai che ha una capacità di resistenza. Non dovrebbe essere confuso con WordPress.com, che è un CMS self-hosted che può costare fino a $ 5.000 al mese per il loro servizio di alto livello. Questa è la piattaforma di blogging numero uno al mondo per diversi motivi.

WordPress.org è completamente gratuito per tutti gli utenti, ma dovrai trovare e pagare un servizio di hosting che supporti WP. Dovrai anche scegliere e registrare un nome di dominio. A tal fine, può costarti fino a $ 50 all’anno, ma è un vantaggio rispetto alla versione self-hosted poiché hai il controllo completo sul tuo dominio e possiedi tutti i tuoi contenuti.

Ciò significa che puoi scalare, monetizzare, migrare su un host diverso e personalizzare qualsiasi funzione se sai come codificare. Questo lo rende un’ottima scelta per gli utenti esperti che necessitano di un elevato livello di flessibilità, ma non ci vorrà molto tempo perché i nuovi utenti imparino come farlo funzionare; puoi trovare alcuni tutorial fantastici e molto supporto dai forum della community di WP. WP.org supporta AdSense e Amazon, se sei interessato al marketing di affiliazione o puoi vendere prodotti direttamente dal tuo sito web.

Per chi è?

WordPress.org funziona bene per una serie di scopi. Usalo per:

  • Monetizzando il tuo blog
  • Creazione di un blog per integrare il tuo sito Web e-commerce
  • Blog professionali con un pubblico in crescita
  • Blog di hobby che mantengono il controllo e la proprietà del loro dominio e dei loro contenuti
  • Diversi livelli di esperienza dal principiante all’avanzato
  • Siti Web basati sull’iscrizione

Costo: Questa piattaforma è gratuita da configurare e utilizzare, ma dovrai pagare per l’hosting e la registrazione del dominio.

2. Wix: la migliore scelta a pagamento

Funzionalità chiave
  • Gallerie di immagini personalizzate
  • Link a video e immagini
  • Modelli aggiornati
  • Potenti strumenti di costruzione web
  • Più di 100 disegni
Professionisti
  • Facile da imparare, nessuna esperienza necessaria
  • Scalabile
  • Budget amichevole
  • Mobile friendly
  • Potenti strumenti di modifica
  • Si integra facilmente con altri siti Web
  • Assistenza clienti 24/7
Contro
  • Sono disponibili solo 10 plugin o estensioni
  • Archiviazione limitata, soprattutto con piani più economici
  • Hai bisogno di un piano a pagamento per utilizzare il tuo dominio
  • Meno funzioni rispetto ad altre piattaforme
  • Impossibile creare archivi o feed RSS

Questo intuitivo generatore di siti Web ti consente di aggiungere un blog al tuo sito Web di e-commerce con un semplice clic del mouse. Anche a livello gratuito, avrai accesso a una serie di modelli che semplificheranno la scelta di un design e layout, ma non puoi utilizzare temi o plugin esterni.

Poiché il loro obiettivo è semplificare la personalizzazione, hanno aggiornato l’editor di pagine e le funzionalità. Questa è una piattaforma molto reattiva, il che significa che non dovrai preoccuparti del nuovo indicizzazione mobile-first di Google che influisce sul posizionamento della tua pagina. Gli utenti potranno inoltre usufruire del supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, qualcosa che WP non offre, rendendolo un’opzione solida per i blogger meno esperti.

Sul lato negativo, non è possibile aggiungere funzionalità come feed RSS o creare un archivio. Leggi la nostra recensione completa su Wix qui.

Per chi è?

  • Principianti con piani di crescita
  • Coloro che desiderano un sito Web dall’aspetto professionale senza la solita seccatura
  • Aziende con una posizione fisica
  • Siti Web di e-commerce che aggiungono un blog

Costo: C’è una versione gratuita se vuoi iniziare subito. Tuttavia, dovrai passare a un piano a pagamento di base per legare il tuo dominio alla piattaforma e sbarazzarti degli annunci. I piani possono costare fino a $ 20 al mese, ma ciò rende ancora più semplice e conveniente rispetto a molte altre piattaforme di blog.

3. Squarespace: il migliore per le piccole imprese

Funzionalità chiave
  • Modelli di alta qualità specifici del settore
  • Design futuristico
  • Funzionalità avanzate come layout di griglia e scorrimento 3D
  • Più di 100 design gratuiti e premium
  • Hosting incluso
  • Feed RSS, sezioni di commenti e creazione di categorie
Professionisti
  • Mobile friendly
  • Fantastico fascino visivo
  • Disponibili sia plugin gratuiti che a pagamento
  • Pagine Web illimitate
  • Varietà di layout
  • Grande libertà creativa
Contro
  • Nessuna versione gratuita
  • Non facile per il SEO
  • Ripida curva di apprendimento
  • Piano aziendale necessario per la monetizzazione

Anche se è in circolazione da un po ‘di tempo, potresti aver sentito parlare molto di Squarespace di recente. Sembra che sponsorizzino ogni creatore e vlogger di contenuti di YouTube. È un’ottima piattaforma per designer e artisti grazie alla sua interfaccia, ai design dei modelli e all’aspetto raffinato. In effetti, questa piattaforma è nota per i suoi modelli estetici contemporanei e visivamente accattivanti, disponibili gratuitamente dal team di sviluppo di Squarespace. Le opzioni includono lo scorrimento 3D e un layout a griglia per un look and feel unico della pagina web. Questo quasi compensa il fatto che è una delle piattaforme più costose e non esiste una versione gratuita.

Squarespace offre anche funzionalità che i blogger desiderano. Ciò include l’aggiunta di sezioni di commento, feed RSS e categorie di blog. Tuttavia, alcune funzionalità sono disponibili solo con un piano più costoso. C’è anche una curva di apprendimento leggermente più ripida, quindi non è l’ideale per i principianti e alcune conoscenze SEO sono necessarie se si desidera aumentare il traffico e il posizionamento delle pagine. Leggi la nostra recensione completa su Squarespace qui.

Per chi è?

  • Graphic designer, artisti e fotografi
  • Imprese che danno importanza all’estetica
  • siti web di e-commerce
  • Blog monetizzati

Costo: Questa è l’unica piattaforma in questo elenco che non ha una versione gratuita. I piani tariffari vanno da $ 8 a $ 24 al mese e più si paga, più funzioni e funzioni sono disponibili.

4. Weebly – Un’altra grande scelta

Funzionalità chiave
  • Analisi dettagliate delle prestazioni
  • Archivio di facile accesso
  • Sezioni di commenti
  • Il social bookmarking per una migliore copertura e coinvolgimento
  • Pubblicazione programmata
  • URL personalizzati, tag e meta descrizioni
  • Interfaccia drag-and-drop
  • Strumenti di marketing e campagne e-mail automatizzate
Professionisti
  • Facile da imparare e da usare
  • Funzionalità immediata
  • Funzionalità come le sezioni dei commenti e la pianificazione dei post
  • Budget amichevole
  • Mobile friendly
Contro
  • Meno opzioni di personalizzazione
  • Limiti di crescita ed espansione
  • La versione gratuita include il posizionamento degli annunci che non ti avvantaggia

Weebly ti offre il tipo di semplicità di trascinamento della selezione che è difficile da trovare con altri costruttori di siti Web. È semplicissimo da imparare e utilizzare subito, e ti consente di avere un sito Web dall’aspetto professionale e viverci in poche ore. Esiste una versione gratuita, ma dovrai tollerare che gli annunci vengano inseriti sul tuo blog. Il piano più economico pagato è un furto a soli $ 8 al mese.

Gli utenti della piattaforma is non hanno bisogno di conoscere alcun codice perché tutto viene gestito sul back-end della piattaforma dai suoi sviluppatori. Ciò significa che il tuo blog verrà caricato più velocemente rispetto alle piattaforme che richiedono molto codice ed è utile per fornire un’esperienza utente di alta qualità (UX). Esistono numerosi temi disponibili per personalizzare l’aspetto delle tue pagine Web, ma non sono così robusti come i temi WP. Ciò rende più difficile la personalizzazione, ma la piattaforma offre un numero sorprendente di funzionalità.

Per chi è?

  • Utenti che desiderano creare un blog semplice e veloce
  • Quelli senza conoscenza di codifica
  • Blogger con una forte presenza sui social media
  • siti web di e-commerce

Costo: Esiste una versione gratuita di base con funzionalità e annunci limitati. Puoi ottenere un piano di avviamento per $ 8 al mese che è un po ‘più professionale e ti permetterà di sbarazzarti degli annunci. Se desideri il massimo livello di flessibilità offerto da questa piattaforma, il suo servizio premium ti costerà $ 38 al mese.

5. Medio – Solo blog gratuiti

Funzionalità chiave
  • Servizio gratuito
  • Interfaccia elegante
  • Lancio facile e veloce
Professionisti
  • Pubblico incorporato
  • Nessuna installazione o codifica necessaria
  • Completamente gratis
  • Consente ai blogger di concentrarsi più sulla creazione di contenuti che sulla progettazione
Contro
  • Funzionalità ed elementi di design limitati
  • Non puoi migrare il tuo pubblico se lasci la piattaforma
  • Nessun nome di dominio univoco
  • Non posso monetizzare
  • Poco controllo su tutto tranne che sui tuoi contenuti

Lanciata nel 2012, questa è una delle piattaforme di blog più recenti. È conosciuta come un’ottima scelta per i creatori di contenuti che utilizzano principalmente immagini di testo e statiche, tra cui scrittori, giornalisti e opinion blogger. È facile da usare e ottimo se hai già un seguito. Tuttavia, è limitato nella portata dei social media e nell’ottimizzazione SEO. Non ti è permesso nemmeno il tuo dominio unico. Ti verrà assegnato un URL medium.com con il tuo nome @ alla fine.

Funziona in modo simile a Twitter o piattaforme simili in quanto è sufficiente creare un account e iniziare a pubblicare contenuti. L’aspetto negativo è che non puoi monetizzare il tuo blog e hai poco controllo sull’aspetto o sulla funzionalità.

Per chi è?

  • Scrittori, giornalisti e blogger professionisti che desiderano una piattaforma senza fronzoli per pubblicare contenuti.
  • Educatori e opinionisti

Costo: Questa piattaforma è completamente gratuita da usare e da pubblicare. Tutto ciò che serve è un account.

Suggerimenti per la scelta di una piattaforma di blog

bloggingCi sono oltre 6,5 milioni di blog solo sulle piattaforme di blog tradizionali, per non parlare del numero di persone che blog attraverso i social media e altri luoghi. Ad esempio, Tumblr aggiunge circa 25 milioni di blog ogni sei mesi. Alcune stime indicano che il numero globale totale di singoli blog supera i miliardi e cresce.

Con numeri del genere, vuoi scegliere saggiamente per avere il tuo blog di fronte a quanti più occhi possibile in un mare di voci e scelte.

Come trovi la giusta piattaforma di blog? La nostra guida ai primi cinque dovrebbe fornirti informazioni sulle diverse funzionalità e vantaggi di ciascuna piattaforma. Ora, devi scegliere quale di questi ti aiuterà meglio a raggiungere i tuoi obiettivi.

Chi è il pubblico previsto del tuo blog?

Alcune piattaforme di blog sono migliori per raggiungere un pubblico molto specifico rispetto a una piattaforma con portata e attrattiva generali. Ad esempio, i professionisti dei mezzi artistici o visivi sceglierebbero una piattaforma come Squarespace, che offre strumenti eccellenti per migliorare le immagini e condividere i contenuti. Se hai un pubblico di nicchia, come un fan o un blog per collezionisti, Tumblr è l’ideale per raggiungere persone che condividono i tuoi interessi.

Qual è il focus del tuo blog?

Alcuni blog esistono per intrattenere, mentre altri sono fantastici per l’istruzione. Lascia che la piattaforma di blog supporti lo scopo previsto. WordPress è ottimo per l’eCommerce e il marketing di affiliazione. Stai cercando un modo per aumentare la tua presenza sui social media? Quindi Squarespace ha gli strumenti per aiutarti a raggiungere quell’obiettivo.

Qual è il tuo livello di conoscenza / abilità tecnica?

Se hai poco tempo per la manutenzione o poca abilità tecnica, potresti dover sacrificare la funzionalità per facilità d’uso. Piattaforme come Wix e Weebly sono perfettamente funzionanti, ma mancano di strumenti avanzati di cui un blogger di alto livello potrebbe aver bisogno. D’altra parte, WordPress funziona per le persone con tutti i livelli di conoscenze tecniche e abilità. I principianti lo troveranno inizialmente un po ‘impegnativo, ma ha una curva di apprendimento superficiale e molti plugin pronti tra cui scegliere. È ottimo anche per gli utenti esperti che amano programmare e apprezzare il livello di personalizzazione offerto da WP.

Stai pensando di monetizzare?

Guadagna-online-businessI blogger che ci sono dentro per l’amore di condividere un hobby o un interesse non hanno bisogno di molta scalabilità. Tuttavia, se il tuo obiettivo è guadagnare dal tuo blog, WordPress è la scelta migliore. È utilizzato da quasi un terzo di tutti i blog su Internet, compresi giganti come il New Yorker e molte aziende Fortune 500, e puoi aumentare o diminuire rapidamente secondo il tuo livello di traffico e di affari. Successivamente in linea dopo WP, considera di esaminare Weebly.

Come genererai il traffico?

Questo non è qualcosa di cui dovrai preoccuparti se stai solo creando una piattaforma per connetterti con amici e familiari o una comunità specifica. Ma, se hai intenzione di generare molto traffico o monetizzare il tuo blog, devi prendere in considerazione cose come l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

Alcune piattaforme di blog, come WordPress, sono ottime per il posizionamento elevato su Google. Assicurati di chiedere al tuo potenziale fornitore che tipo di strumenti SEO sono disponibili con la loro piattaforma, se offrono analisi con il loro servizio e se è compatibile con gli strumenti SEO di Google e i rapporti analitici.

Elenco di controllo: domande da porre al servizio di hosting prima di impegnarti

Il nostro obiettivo è semplificare la tua decisione, quindi ecco un elenco di cose da chiedere al tuo blog host:

  • Qual è la percentuale di uptime e downtime?
  • Che tipo di sicurezza offrite?
  • La tua piattaforma è scalabile senza aumentare i costi?
  • Consentite domini aggiuntivi, e-mail specifiche del dominio e nomi di dominio univoci?
  • È consentita la monetizzazione?
  • Effettuate backup del sito Web? I client possono accedere a questi backup?
  • Offrite assistenza tecnica e clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7?
  • Qual è la tua politica se non sono soddisfatto del servizio?

Migliori piattaforme di blog (AU): domande frequenti

Il confronto delle piattaforme di blog ha lo scopo di fornire un’analisi dettagliata delle migliori piattaforme per il tuo blog. In questo modo, puoi prendere una decisione informata. Per quelli di voi che vogliono solo alcune brevi risposte alle domande più comuni sulle piattaforme di blog, ecco le nostre FAQ.

Sono un fotografo. Qual è la migliore piattaforma di blog australiana per il mio portafoglio?

Se stai cercando di mostrare le tue foto professionali con la luce migliore, Squarespace è una buona opzione. Dispone di alcuni dei migliori modelli per la creazione di portfolio, consente di includere più collaboratori e si sincronizza con tutte le piattaforme di social media.

Qual è la migliore piattaforma se voglio monetizzare il mio blog?

I siti Web monetizzati sono il pane e il burro di molti blogger. Tutte le piattaforme che abbiamo esaminato ma Medium supporterebbe la monetizzazione. Tuttavia, se vuoi funzionalità e capacità di ridimensionare rapidamente man mano che il tuo blog cresce, WordPress.org è una scelta solida.

Qual è la differenza tra WordPress.Com e WordPress.Org?

Le persone spesso confondono queste due piattaforme, e giustamente. In superficie, sembrano la stessa cosa. Tuttavia, wordpress.com è una piattaforma di hosting. Il prezzo varia da gratuito, che è una buona opzione per le persone che vogliono solo iniziare un piccolo blog di famiglia, a $ 5.000 al mese per la loro soluzione di hosting VIP. Questo è per le grandi aziende che hanno bisogno di molto controllo e funzionalità. Tuttavia, non sei il proprietario del tuo dominio o dei suoi contenuti. Sei inoltre limitato alla raccolta di plug-in e temi inclusi in ogni livello di servizio e non puoi caricare temi o plug-in premium al di fuori del sito Web WP; gli utenti gratuiti ottengono una raccolta di base di plugin chiamata “JetPack”.

WordPress.org è la piattaforma alla quale le persone pensano quando parlano dei blog di WP. Questa piattaforma è gratuita per tutti, facile da configurare e offre molti plugin e temi per funzionalità aggiuntive, oltre alla possibilità di aggiungere temi e plugin premium da sviluppatori indipendenti. Dovrai trovare un Soluzione di hosting compatibile con WordPress e registra il tuo dominio unico. Ma manterrai la piena proprietà del tuo blog e di tutto ciò che lo contiene.

In breve, .com è per gli appassionati con poco da investire e .org è per le aziende interessate alla crescita.

Esiste un’alternativa a WordPress.org?

Dipende dal tipo di alternativa che sei nel mercato da trovare. Se desideri conservare le funzionalità di WP e avere accesso a tutti i plugin e i temi. puoi usare wordpress.com. Ma se non hai conoscenze di codifica e stai semplicemente cercando una piattaforma di blog che sia facile da usare e pronta all’uso, offra un buon SEO e possa crescere con il tuo blog, una piattaforma come Weebly potrebbe essere una solida scelta.

Per maggiori informazioni sull’hosting regolare leggi la nostra guida a migliori host web in Australia.

Le piattaforme di blog gratuite sono utili?

Prima di considerare il costo di una piattaforma di blog, devi esaminare il costo totale. Ad esempio, WordPress è gratuito, ma dovrai pagare per l’hosting e la registrazione del dominio. Puoi pagare per una piattaforma di blog come Squarespace, ma avrai caratteristiche e funzionalità limitate. Potrebbe essere difficile migrare il tuo blog su un’altra piattaforma in seguito se commetti un errore o apporti modifiche all’interno della tua piattaforma attuale. Alla fine, devi considerare di quale livello di funzionalità e supporto hai bisogno, quindi misurare ciò che pagherai per un certo livello di servizio rispetto a ciò che ottieni.

Pensieri finali

La nostra collezione di piattaforme di blogging top va da abbastanza nuova a comprovata e vera. Alla fine, devi fare la scelta che offre il miglior valore rispetto a costi e funzionalità, quanto lavoro è coinvolto con l’installazione e la manutenzione e il livello di controllo che avrai sul tuo dominio e contenuto.

Con tutte le soluzioni disponibili, non è necessario scendere a compromessi su nessuno di questi punti. La migliore piattaforma di blog in Australia è quella che ti aiuterà a raggiungere tutti i tuoi obiettivi ora e in futuro.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Adblock
    detector