Recensione MailerLite 2020

MailerLite: panoramica

MailerLite è uno strumento di e-mail marketing basato sul web che è considerato affidabile da oltre 600.000 utenti in tutto il mondo. Iniziato nel 2010, questo software di email marketing mira ad aiutare i liberi professionisti e le piccole e medie imprese a beneficiare dei vantaggi dell’email marketing a un costo accessibile.


Tra i principali punti di forza di MailerLite vi sono la facilità d’uso, i meravigliosi design di e-mail e newsletter e l’eccellente supporto clienti. Nonostante la sua semplicità, MailerLite vanta molte funzionalità e integrazioni eleganti.

Problema comune con il software di email marketing

Con così tanti strumenti di e-mail marketing che offrono quasi lo stesso set di funzionalità standard, sceglierne una buona dipende dal budget. Esistono strumenti premium che offrono un set più robusto di funzionalità ma si aspettano che abbiano un prezzo elevato. D’altra parte, alcuni strumenti sono gratuiti o più economici, ma le funzionalità che offrono sono piuttosto semplici.

MailerLite è uno di quei pochi strumenti di email marketing che hanno una bella combinazione di funzionalità e convenienza.

Caratteristiche principali di MailerLite

Le funzionalità chiave di MailerLite possono essere classificate come segue:

  • Creazione di campagne
  • Gestione degli abbonati
  • Costruire forme
  • Automazione
  • integrazioni

Queste funzioni sono accessibili dal menu della dashboard, con alcune disponibili nella pagina di benvenuto. Nelle prossime sezioni esamineremo i dettagli di queste funzioni.

Pagina di benvenuto di MailerLite.

1. Campagne

MailerLite ti consentirà di creare campagne e-mail belle e ad alta conversione per il tuo nuovo post di blog, webinar o altri eventi. Puoi avviare una campagna andando su “Campagne” nel menu della dashboard, quindi fai clic su “Crea campagna”. Questa funzione “Campagne” è accessibile anche dalla pagina di benvenuto.

Campagne MailerLite

Ti verranno dati quattro tipi di campagna tra cui scegliere:

  • Regolare: La classica campagna di posta elettronica.
  • Divisione A / B: Split test due diversi formati di posta elettronica. Con questa funzione, puoi determinare la migliore configurazione della campagna che verrà convertita più in alto rispetto alle altre.
  • Auto-rispedizione: Aiuta a inviare nuovamente le campagne precedenti agli abbonati che non hanno aperto o fatto clic sulle tue email. L’oggetto e il contenuto dell’e-mail da inviare nuovamente possono essere personalizzati per motivare gli abbonati a rimanere in contatto con te.
  • Campagna RSS: Una campagna ricorrente per l’invio automatico di e-mail push RSS ogni volta che hai pubblicato un nuovo post.
MailerLite Scegli il tipo di campagna

Creazione di una campagna regolare

Esaminiamo il processo di creazione di una campagna regolare. Dopo aver scelto una campagna regolare, ti verrà chiesto se vuoi iniziare da zero o meno. Se ti piace un nuovo inizio, ti verrà chiesto il tuo editor preferito: trascinamento della selezione nuovo o classico, rich text o HTML personalizzato.

Campagne MailerLite Design e-mail 1

Ho provato il classico editor drag-and-drop e lo trovo liscio. L’insieme di blocchi di contenuto sulla barra laterale copre la maggior parte delle cose di cui avrai bisogno, come video, immagini, firma, elementi RSS, pulsanti e link social. L’editor tiene traccia anche delle modifiche in modo che correggere gli errori sia un gioco da ragazzi. C’è anche una galleria che ti permetterà di scegliere le immagini senza uscire dall’editor. Un’altra caratteristica unica è che puoi aggiungere post di Facebook direttamente alla tua email.

Le campagne MailerLite creano contenuti e-mail

L’attrazione principale dell’editor drag-and-drop è che non avrai bisogno dell’HTML o di alcuna conoscenza di codifica per poterlo utilizzare. Tuttavia, se vuoi lavorare con HTML, puoi semplicemente passare all’editor HTML personalizzato.

Se iniziare da zero non è qualcosa che desideri, puoi scegliere un modello o riutilizzare una delle tue e-mail curate. Sfortunatamente, i modelli sono disponibili solo per gli abbonati a pagamento.

Campagne MailerLite Design e-mail 2

Una volta terminata la progettazione della tua email con un editor o un modello, fai clic su “Modifica completata” e scegli un gruppo o un segmento di iscritti. (Tieni presente che il gruppo è diverso da un segmento, che affronteremo nella sezione successiva di “Gestione abbonati”.)

Destinatari delle campagne MailerLite

Ti verrà quindi chiesto di rivedere e confermare la tua campagna. Il passaggio finale è la pianificazione della tua campagna.

Calendario delle campagne MailerLite

I restanti tre tipi di campagna — suddivisione A / B, reinvio automatico e RSS — seguono i normali passaggi della campagna, con alcune opzioni aggiuntive.

2. Gestione abbonati

Segmenti e gruppi

L’invio di un’e-mail generica a tutti i tuoi abbonati è un no-no nell’e-mail marketing. Se miri ad aumentare i tassi di apertura, clic e conversione, è necessario personalizzare le tue campagne. Ecco perché devi classificare il più possibile i tuoi iscritti in diverse persone.

La maggior parte degli strumenti di email marketing lo fa attraverso “tag”, ma MailerLite utilizza “segmenti” e “gruppi”. Se ritieni che segmenti e gruppi siano concetti simili, tieni presente che MailerLite tratta questi due in modo diverso. E questo rende l’approccio di MailerLite piuttosto confuso.

Se fai clic su “Iscritti”, vedrai due schede separate per “Segmenti” e “Gruppi”.

Pagina abbonati MailerLite

Discutiamo i segmenti. I segmenti si basano su una varietà di regole. Gli abbonati verranno inclusi in un segmento se soddisfano le regole che hai definito per quel segmento. È possibile combinare regole o impostare una regola alternativa. L’impostazione di una regola sarà simile al seguente:

Segmenti degli abbonati MailerLite

I gruppi, d’altra parte, sono ciò che possiamo equiparare ai “tag” di altri strumenti di email marketing. Puoi aggiornare i tuoi gruppi manualmente o con una regola di automazione. (Controlla la sezione “Automazione” di seguito per saperne di più sull’automazione.)

Gruppi di abbonati MailerLite

Grazie alla Guida di MailerLite, c’è una guida aggiuntiva per aiutarti a differenziare segmenti e gruppi. Mentre i segmenti e i gruppi possono essere fonte di confusione da utilizzare, queste due opzioni offrono un nuovo modo per classificare ulteriormente i tuoi iscritti e realizzare campagne più personalizzate. Se sei ancora sopraffatto, puoi scegliere di non utilizzare segmenti o gruppi poiché questi due sono puramente opzionali.

Gruppi di abbonati MailerLite vs segmenti

Campi, statistiche e pulizia inattivi

Queste tre sono le restanti schede in “Iscritti”. In “Fields”, MailerLite ha già elencato i propri campi qui, come e-mail, nome, cognome, azienda e paese. Puoi anche creare campi personalizzati in questa sezione caricando un file CSV dell’elenco dei tuoi iscritti o aggiungendo manualmente nuovi campi. I campi sono utili quando si creano moduli.

Campi abbonati MailerLite

“Statistiche” fornisce statistiche diverse, comprese le tariffe medie di apertura, clic, iscrizione e annullamento dell’iscrizione.

Statistiche degli abbonati MailerLite

Infine, la scheda “Pulisci inattivo” ti consente di rimuovere i membri inattivi che sono stati nel tuo elenco per più di sei mesi ma non hanno aperto nessuna delle tue email.

Pulizia abbonati MailerLite non attiva

3. Moduli

I creatori di moduli di MailerLite ti permetteranno di creare moduli incorporati, popup e pagine di destinazione.

Moduli incorporati

Creazione di un nuovo modulo, denominazione del modulo e selezione di un gruppo di abbonati: questi sono i primi passi nella creazione di un modulo incorporato. MailerLite ti porterà a una pagina in cui puoi modificare l’aspetto sia del modulo di iscrizione che del messaggio di successo con la scheda “Progettazione”. Come puoi vedere dalle immagini seguenti, i moduli incorporati sono di base e non ci sono modelli disponibili per la personalizzazione.

MailerLite Embedded Forms Iscriviti
MailerLite Embedded Form Success Success

È quindi possibile posizionare il codice di incorporamento sul sito Web in modo che il modulo venga visualizzato nelle pagine selezionate. Puoi anche configurare le funzioni del modulo con la scheda “Impostazioni”.

MailerLite Embedded Form Settings

popup

I passaggi per la creazione, la denominazione e la selezione di un gruppo di abbonati per i nuovi popup sono simili a quelli dei moduli incorporati. Tuttavia, a differenza dei moduli incorporati, i popup hanno modelli tra cui scegliere.

Popup Forms MailerLite Scegli modello

MailerLite ti porterà in un’altra pagina dove puoi cambiare il design sia del modulo popup sia del messaggio di successo.

Popup Design MailerLite Forms 1
MailerLite Forms Design Popup 2
MailerLite Forms Design Popup 3

Non è tutto. MailerLite fornisce opzioni extra per controllare il comportamento del popup attraverso la scheda “Impostazioni”.

MailerLite Forms Design Popup 4

Pagina di destinazione

Se non sei ancora colpito dal generatore di moduli e popup incorporati, forse l’editor della pagina di destinazione, una caratteristica unica di MailerLite, può farti credere.

Dopo aver creato una nuova pagina di destinazione, averle assegnato un nome e scelto un gruppo di iscritti, ti verrà chiesto di scegliere un modello. Le scelte attuali includono: e-book, e-course, invito, pre-lancio, webinar, “coming coming”, lead generation e prodotto. Mentre le selezioni correnti sono poche, dovrebbero essere sufficienti per iniziare a costruire una landing page.

Pagina di destinazione moduli MailerLite Scegli modello

Ho provato il modello di webinar. L’editor di MailerLite ha offerto 17 elementi costitutivi oltre a opzioni di stile extra per creare e modificare sia la mia pagina di destinazione sia il messaggio di successo.

Pagina di destinazione del design dei moduli MailerLite 1
Pagina di destinazione del design dei moduli MailerLite 2
Pagina di destinazione del design dei moduli MailerLite 3

Inoltre, c’è la prossima sezione in cui puoi ottimizzare la tua nuova landing page per scopi SEO.

MailerLite Forms Impostazioni pagina di destinazione

È impressionante che MailerLite offra un modo per creare questi tre moduli: moduli incorporati, popup e landing page, anche per la sua versione gratuita. Puoi anche abbinare i colori e altri elementi di stile per abbinare queste forme al tuo marchio. Mentre altri fornitori di servizi di posta elettronica offrono funzioni di creazione di moduli, potrebbe essere necessario pagare per creare i moduli.

4. Automazione

L’automazione della posta elettronica è una delle funzioni utili di MailerLite e viene utilizzata per creare flussi di lavoro basati sulle azioni della campagna. Alcuni esempi di azioni sono: abbonati che aprono e fanno clic su collegamenti, abbonati che aderiscono a un elenco, abbonati che aggiornano uno o più campi di contatto o abbonati che passano da freemium a un piano a pagamento. L’automazione di MailerLite è chiara, semplice e facile da navigare. Tali descrizioni non possono essere dette per l’automazione di altri software di email marketing.

Per creare una nuova automazione, creare prima un flusso di lavoro, quindi impostare un trigger del flusso di lavoro. Dopo aver impostato un trigger, è possibile aggiungere passaggi, come l’invio di un’e-mail o l’aggiunta di un ritardo, una condizione o un’azione. Ad esempio, è possibile creare filiali sì / no in punti diversi per inviare e-mail separate ogni volta che gli abbonati soddisfano o non soddisfano criteri specifici. Puoi anche utilizzare l’automazione per impostare autorisponditori o aggiornare i tuoi gruppi.

Trigger flusso di lavoro installazione automazione MailerLite

Sebbene MailerLite abbia più automazioni per innumerevoli possibilità, non è ancora così ricco di funzionalità come ActiveCampaign e altre piattaforme di email marketing più sofisticate. Manca di elementi condizionali avanzati e non ti consente di tracciare l’interazione degli iscritti con le pagine del tuo sito Web.

5. Integrazione

MailerLite ha un certo numero di integrazioni disponibili. L’elenco è lungo e include Shopify, WooCommerce, PayPal, Stripe, Magento, WordPress, Facebook, Zapier, Zendesk, ClickFunnels, Slack, Trello, Basecamp 3, Google Docs, Google Sheets e Google Forms.

Elenco delle integrazioni di MailerLite

Inoltre, è facile integrare MailerLite con i siti WordPress tramite il plug-in WordPress. MailerLite consente anche l’accesso all’API dello sviluppatore, qualcosa che aiuta la sua integrazione con altre app.

6. Altre caratteristiche

Ecco altre funzionalità di MailerLite:

  • Rapporti e analisi: MailerLite ha una funzione di reporting di base, ma non esiste una sezione dedicata per questo. Ci sono “Statistiche” in “Iscritti” e ci sono anche i rapporti all’interno delle campagne. MailerLite ha un monitoraggio e-commerce limitato, che si applica a WooCommerce e Shopify. Non ha un tracciamento social, ma ha una mappatura dei clic.
  • Gestione del rimbalzo: Dopo un rimbalzo o cinque rimbalzi, MailerLite sposta automaticamente gli abbonati in una cartella di rimbalzo in cui è possibile gestirli. Le email rimbalzate si verificano quando la casella di posta dell’abbonato è piena o quando un indirizzo email non è valido.
  • Libreria di immagini illimitata: MailerLite non impone inoltre limiti alle dimensioni dell’immagine.

Prezzi di MailerLite

MailerLite è un fornitore di servizi di posta elettronica conveniente. È ottimo per le startup, le piccole e medie imprese e le persone che non hanno troppi soldi da spendere. Esistono cinque modelli di prezzo, inclusa una versione freemium. Tuttavia, se intendi utilizzare MailerLite per uso aziendale, ti suggerisco di seguire il piano da $ 10 al mese in modo da poter godere di tutte le funzionalità e avere il permesso di inviare e-mail illimitate.

Ecco i piani tariffari:

  • $ 0 / mese (gratuito): fino a 1.000 abbonati; fino a 12.000 e-mail al mese; con funzionalità limitate.
  • $ 10 / mese ($ 84 / anno): fino a 1.000 abbonati; email illimitate al mese; accesso a tutte le funzionalità.
  • $ 15 / mese ($ 126 / anno): Da 1.001 a 2.500 abbonati; email illimitate al mese; accesso a tutte le funzionalità.
  • $ 30 / mese ($ 252 / anno): Da 2.5001 a 5.000 abbonati; email illimitate al mese; accesso a tutte le funzionalità.
  • $ 50 / mese ($ 420 / anno): 5.001 a 10.000 abbonati; email illimitate al mese; accesso a tutte le funzionalità.
Piano tariffario annuale MailerLite

Se sei curioso di conoscere le differenze nelle funzionalità tra i piani gratuiti e quelli a pagamento, controlla questa immagine:

MailerLite gratuito vs piani a pagamento

rimborsi

Gli abbonati possono ottenere un rimborso solo se MailerLite termina i servizi senza motivo. Altre situazioni saranno a discrezione di MailerLite.

MailerLite: cosa mi è piaciuto di più

Innanzitutto, MailerLite è adatto ai principianti e facile da usare. Mi è sicuramente piaciuto il cruscotto, il generatore di trascinamento della selezione, il generoso numero di blocchi di contenuti, i creatori di moduli, le integrazioni senza soluzione di continuità e l’automazione semplice ma sufficientemente potente.

L’assistenza clienti (composta da e-mail e live chat 24/7) è eccezionale e reattiva. Il team può parlare 12 lingue, tra cui inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo e olandese. MailerLite ha anche una base di conoscenza completa.

Tuttavia, la cosa principale che mi ha gravitato su MailerLite è il piano gratuito. Sebbene questo piano possa non avere tutte le campane e i fischi dei piani a pagamento, la loro opzione gratuita include già un’automazione piuttosto potente e la maggior parte delle funzionalità chiave di MailerLite. Aggiungi il fatto che i primi 1.000 abbonati e-mail sono gratuiti. Questo piano gratuito è semplicemente perfetto per chiunque desideri avere un’idea di come funziona uno strumento di email marketing.

MailerLite: cosa non mi piace

Mentre MailerLite ha utili funzioni di automazione, manca ancora alcuni trigger. La differenza tra segmenti e gruppi è confusa. I modelli disponibili, le opzioni di pagamento e gli strumenti di personalizzazione sono limitati.

La parte più frustrante di MailerLite è il rigoroso processo di approvazione. Sebbene il processo di approvazione possa richiedere solo un giorno, se il tuo account non è approvato, MailerLite non fornirà alcuna spiegazione per la mancata approvazione. Sebbene questo sia forse lo sforzo di MailerLite per frenare lo spamming e mantenere alta la consegnabilità delle campagne e-mail, il processo è ancora fastidioso.

Recensione MailerLite: pensieri finali

MailerLite è un software di email marketing facile da usare, con funzionalità sufficienti che dovrebbero adattarsi alle piccole e medie imprese, ai blogger e ai professionisti indipendenti che operano con un budget modesto. Gli utenti principianti e intermedi con una conoscenza minima di HTML o codifica apprezzeranno il builder drag-and-drop e altri semplici aspetti dell’interfaccia di MailerLite.

MailerLite è alla pari (se non migliore) di MailChimp, con i piani a pagamento di MailerLite anche più convenienti. Il piano gratuito non ha tutte le funzionalità, ma con 1.000 abbonati gratuiti e 12.000 email mensili, è ancora un buon affare. MailerLite racchiude molta automazione per trigger semplici, ma non aspettarti che esegua un’automazione avanzata vista in ActiveCampaign e altri strumenti più sofisticati.

MailerLite offre una sostanziale gestione degli elenchi, utile per creare campagne più personalizzate. Tuttavia, creare segmenti e gruppi può essere fonte di confusione per i principianti, soprattutto se sei abituato a “taggare” altri strumenti di email marketing. Inoltre, il processo di approvazione di MailerLite per i nuovi account è più rigoroso di quello di altri fornitori.

Quindi MailerLite fa per te? Se hai un budget limitato ma hai bisogno di uno strumento che non si limiti a inviare campagne e-mail, allora MailerLite si adatterà al conto.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map