Come proteggere il tuo sito a livello DNS

Domain Name Server (DNS) è un termine comune nel mondo di Internet e qualcosa che molti hanno probabilmente incontrato e prontamente ignorato, tramandandolo come un linguaggio più legato a Internet. Bene, si scopre che il DNS è piuttosto importante soprattutto per quanto riguarda la sicurezza di Internet.


Che cos’è il DNS e come funziona?

DNS è un protocollo Internet che agisce per tradurre i nomi di dominio (ad es., ‘Bestwebhostingaustralia.org’ ) in un indirizzo IP più intuitivo come 206.20.11.222. Quando un utente digita le parole “bestwebhostingaustralia.org “nel browser web, un programma nel sistema operativo cerca quell’input usando un resolver DNS e recupera l’indirizzo IP. Quel risolutore DNS potrebbe anche prima controllare l’utente’s web cache per vedere se ha già l’indirizzo IP.

Quando si considerano tutti i nomi di dominio e gli indirizzi IP corrispondenti disponibili, si comprende quanto è robusto il DNS. Ma il DNS è stato progettato per funzionalità e usabilità e non per sicurezza. Questa mancanza di a miglioramento della sicurezza l’attenzione e il costante trasferimento di dati avanti e indietro dai client ai server lo hanno reso un bersaglio frequente per alcuni attacchi di sicurezza piuttosto avanzati.

Quali sono alcuni attacchi DNS comuni?

Ora che hai una conoscenza di alto livello del funzionamento del DNS, diamo un’occhiata ad alcuni dei modi più comuni in cui si verificano gli attacchi DNS. Un attacco DNS si verifica quando un hacker sfrutta le vulnerabilità nel DNS.

Attacchi Denial of Service (DoS) – Bot dannosi (che sono spesso computer highjack che non lo fanno’anche sapere che stanno partecipando) invia più traffico a un indirizzo IP mirato di quello che il sito è stato creato per gestire. Il sito di destinazione diventa impantanato e incapace di controllare il traffico bot o il traffico legittimo e alla fine non è in grado di rispondere.

Attacchi di amplificazione DNSAttacchi di amplificazione sono una forma di attacchi denial of service (DoS) e sono diventati molto più comuni. Il suddetto attacco DoS è sostanzialmente amplificato da un server DNS che è highjacked e diffonde efficacemente l’attacco bot ad altri server. È un attacco DoS agli steroidi.

Spoofing DNS – questo è il processo di sostituzione di un indirizzo web adeguato per il “falsificato” sito web di un altro. Gli utenti che desiderano accedere a un sito noto e attendibile (ad esempio il tuo) vengono indirizzati a un sito Web falso che potrebbe contenere malware, spyware o virus. L’utente’Il computer è infetto e potrebbero non sapere nemmeno cosa è successo. I siti Web contraffatti possono essere copie carbone del sito reale, rendendo ancora più difficile per gli utenti individuare cosa’sta succedendo.

Flusso DNS – in questo trucco, gli hacker essenzialmente scambiano i record DNS con estrema frequenza per evitare il rilevamento reindirizzando con successo gli utenti a siti fraudolenti.

Avvelenamento da cache – Il server DNS viene danneggiato quando gli indirizzi IP legittimi vengono memorizzati nella cache su un server, sostituiti da indirizzi IP errati e quindi reindirizzando tutto il traffico al sito legittimo verso un sito Web dannoso. È una forma di spoofing ma invece si infiltra negli indirizzi web memorizzati nella cache.

Come proteggere il tuo sito a livello DNS

Ogni azienda o marchio dovrebbe avere una strategia in atto per proteggersi dai frequenti attacchi sopra elencati. Questi attacchi possono abbattere i siti Web, creando entrate e opportunità perse oppure possono complicare server e computer in bot e spoofing di attacchi su altri siti o indirizzi. Se tutti i proprietari di domini adottassero i seguenti passaggi, ciò contribuirebbe a ridurre la frequenza e la probabilità di attacchi DNS.

Ecco qui alcune misure di salvaguardia da adottare.

  1. Scopri dove sono tutti i tuoi domini – qualsiasi azienda o entità dovrebbe avere piena conoscenza e accesso (sotto forma di dashboard) a tutti i suoi domini. Domini e indirizzi reindirizzati forniscono un punto di ingresso per tutti i domini correlati. La vigilanza sui tuoi domini è anche un ottimo modo per avere il polso e sapere cosa sta succedendo in ogni momento.
  1. Imposta i tuoi domini come “Bloccato” – bloccare un dominio significa che non è disponibile per il trasferimento. Questa funzione di blocco protegge da attacchi fraudolenti.
  1. Funziona solo con il registrar’che è sicuro – assicurandoti registrar di domini impiega un portale sicuro e rafforzato, controllando continuamente il traffico discutibile e le vulnerabilità è un grande passo e una buona difesa. Questi registrar dovrebbero inoltre disporre di solide funzionalità di sicurezza per prevenire gli attacchi DNS. Cloudflare è una buona scelta per questo.
  1. Monitora domini critici – i domini critici devono essere continuamente monitorati per eventuali aggiornamenti DNS non autorizzati, modifica del contenuto o avvelenamento della cache. Eventuali problemi rilevati devono essere risolti immediatamente. Contatta il tuo host o registrar quando ciò accade.

Mantenere al sicuro un passo alla volta

Nel nostro mondo digitale, i clienti e i visitatori del tuo sito Web fanno affidamento su di esso per ottenere le informazioni, i prodotti o le comunicazioni che stanno cercando. È probabilmente la rappresentazione più visibile della tua azienda e del tuo marchio. La protezione del sito Web e del dominio corrispondente dovrebbe essere una priorità per qualsiasi azienda o singolo proprietario del sito.

Gli attacchi DNS sono frequenti perché è considerato un obiettivo “soft” e gli hacker sono diventati abbastanza avanzati nell’esecuzione degli attacchi. Sebbene non sia possibile controllare ciò che accade a livello di DNS e è necessario fare affidamento sul settore per rispondere a queste minacce, è possibile aumentare la sicurezza del proprio sito Web e dominio con i passaggi sopra descritti. Questo è vitale e necessario. Sei responsabile per i visitatori del tuo sito Web e la tua azienda o il tuo marchio conta su tale interazione per avere successo.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map