Come iniziare un fantastico blog nel 2020 (15 passaggi + foto)

Passaggio 1: trovare la giusta piattaforma di blog

La guida di seguito è una guida senza fronzoli all’avvio del tuo blog. Questo è lo stesso processo che abbiamo usato per aiutare innumerevoli nuovi blogger a creare il loro primo sito e renderci conto che ci vuole solo un po ‘di ricerca per costruire un ottimo blog.


In meno di un’ora saprai praticamente tutto quello che c’è da sapere sull’avvio del tuo blog.

Ora mi rendo conto che ad alcuni di voi potrebbe piacere davvero leggere, quindi lasciatemi dire che la lettura di questa intera guida richiederà 13 minuti e 45 secondi (all’incirca �� ).

Alcuni termini da sapere prima di iniziare a leggere

Uno dei modi migliori in cui gli imprenditori possono far decollare il proprio business è quello di avviare un blog. I proprietari di piccole imprese sono sorpresi dalle opportunità che si presentano a seguito del loro blog.

Tuttavia, potresti pensare a te stesso, la mia specialità è cucinare biscotti, lavorare all’uncinetto piccoli cappelli per gattini o fare fiori decorativi con la carta. (Sì, quelle sono tutte cose reali con cui le persone fanno soldi.)

Potresti non sentirti tecnicamente incline. Se stai semplicemente facendo decollare la tua attività, probabilmente non hai un paio di grandiosi seduti solo da dare a qualcuno in modo che possano impostare il tuo blog per te. Giusto per essere chiari, non sto assolutamente bussando ai web designer. Ragazzi, rock e vi adoriamo. ��

Bene, non ti preoccupare. Ti mostrerò un modo fai-da-te per far decollare il tuo blog usando il migliore amico fai-da-te, WordPress.

Presumo che tu sappia la differenza tra un sito Web e un blog. In caso contrario, ecco un modo semplice di pensarci: “Tutti i blog sono siti Web, ma non tutti i siti Web sono blog”.

Il tuo blog ti consente di mostrare i post in ordine cronologico con il post più recente visualizzato in cima. Ovviamente, come per tutte le cose, c’è di più, e ne parlerò in una guida diversa. Ma per brevità, passiamo a ciò di cui hai bisogno per iniziare il tuo blog.

Innanzitutto, togliiamo un po ‘di terminologia semplice:
  • Nome del dominio: In poche parole, questo è il tuo indirizzo. È dove le persone possono trovarti.

  • CMS: Questo è il tuo laboratorio Qui è dove costruisci tutte le piccole cose che rendono i tuoi post unici per te, come il contenuto, le immagini, i media, tutto ciò che è collegato alla tua pagina. Quando il prodotto è completo, lo presenti al mondo. In questo caso, il tuo CMS o workshop è WordPress.

  • Tema WordPress: Questa è la struttura di base o il modello utilizzato per creare il tuo blog. Questi temi ti offrono un framework di base che farà appello al tuo pubblico, e poi ti permetterà di modificarlo in modo da riflettere anche te.

  • Web hosting: Se il tema WordPress è la struttura, web hosting è l’area su cui costruisci la struttura. Qui è dove vengono archiviate tutte le informazioni sul tuo sito. Ci sono un sacco di opzioni là fuori. Alcuni sono buoni e altri sono decisamente spazzatura. Per i miei soldi, SiteGround è la tua migliore opzione.

Perché è necessario utilizzare WordPress

Un sistema di gestione dei contenuti è un modo semplice per definire il sistema per la gestione, l’aggiornamento e l’impostazione del tuo blog. A partire dal 2018, WordPress è il più popolare (e affidabile) CMS là fuori.

La ricerca mostra quello Il 55% dei siti Web online utilizza WordPress, Il 20% usa Joomla e l’11% usa Drupal. 

Coppia di grandi siti che usano WordPress:

  • New York Times
  • Vice.com
  • BBC
  • TechCrunch

siti Web che utilizzano wordpress

Ognuno di questi metodi è ottimo per iniziare il tuo sito web o blog. Se dovessi suggerirne uno, direi che se avessi più tempo a disposizione imparare a usare WordPress è l’opzione migliore.

WordPress è incredibilmente facile da usare e offre molte funzionalità che non troverai altrove. Ho insegnato alle persone di successo senza esperienza nella creazione di siti Web come utilizzare WordPress in meno di 45 minuti, quindi non preoccuparti del livello di difficoltà.

Quindi, per questo motivo, mi concentrerò su WordPress e non sui costruttori di siti Web. Tuttavia, avrò un’altra recensione di quelli solo per chiunque sia interessato.

Eccoci qui! È ora di entrare nella carne e nelle patate!

Vantaggi dell’utilizzo di WordPress

Esistono molti editor di siti Web diversi e molti di loro puzzano davvero rispetto alla potenza e alla flessibilità di WordPress. Ora so che ci sono molte altre opzioni là fuori come Tumblr, Blogger e una serie di altre piattaforme “crea il tuo blog gratuito”.

Ti consiglierei di evitarli tutti. Le ragioni sono piuttosto semplici:

  1. Libero non significa libero. Significa che aggiungeranno il proprio nome di dominio nell’URL, quindi a meno che tu non voglia lucasblog1.tumblr.com o lucasblog1.blogspot.com (perché buona fortuna ottenere il tuo nome) non avrai il tuo URL o dominio. Possedere il tuo dominio è INCREDIBILMENTE importante.

  2. Citiamo di nuovo questo punto, possedere il proprio dominio è come possedere la propria identità digitale. È tuo e nessuno altro, non prenderlo in prestito da qualcun altro.

  3. WordPress ha 72 milioni di utenti. Ciò significa una vasta community online di sviluppatori e strumenti a tua disposizione. Letteralmente ogni modifica che desideri è lì.

  4. È incredibilmente facile da usare e ci sono quasi mille video di Youtube per tutto ciò che desideri.

  5. È super sicuro. Se non mi credi … la NASA usa WordPress. Sei meglio della NASA? ��

  6. Vuoi un sito web a tema gatto? Nessun problema c’è un tema per questo. Tutto ciò che desideri è disponibile tramite temi e plugin.

  7. Non puoi semplicemente abbinare la personalizzazione e la possibilità di modificare il tuo sito che ti offre WordPress.

immagine che mostra i vantaggi dell'hosting di wordpress

Per l’amore di tutto ciò che è buono e giusto in questo mondo: non usare un sito Web gratuito

Se stai pensando di costruire qualcosa che rappresenti chi sei e cosa hai visto fatto, mangiato o creato prima di non utilizzare un sito gratuito.

Vuoi possedere ciò che hai creato e non farne proprietà di qualcun altro. Ho incontrato così tante persone che hanno creato un sito web pensando che sarebbe solo un piccolo progetto secondario e poi ho scoperto che o lo adorano o che ha un reale potenziale per fare soldi ma sono bloccati con il dominio.

Non possiedi il dominio … ecco alcuni motivi per cui ….
  1. Non sei il proprietario dei contenuti. Stai utilizzando il loro software proprietario e possono spegnerti in qualsiasi momento. Possono persino rubare i tuoi contenuti. Non hai letteralmente diritto ad esso.

  2. Se vuoi spostare il tuo URL non sarai in grado di farlo. Se stai pianificando di portare traffico di ricerca organico (quando gli utenti effettuano ricerche su Google), cambiare il tuo URL è letteralmente la cosa peggiore che puoi fare.

  3. Non puoi fare pubblicità su di esso. La pubblicità sulla piattaforma di un’altra persona è contraria alle loro regole. Possiedono quel traffico e non tu.

Fortunatamente, al giorno d’oggi con il mercato dell’hosting tanto competitivo quanto le società di hosting stanno davvero aumentando e offrendo prezzi e pacchetti di qualità per una frazione di ciò che erano soliti.

Hoorayyy!

Cose da fare prima della prossima sezione

 Scegli la piattaforma di hosting che desideri utilizzare. Consiglio vivamente di usare WordPress. Se stai cercando di utilizzare una piattaforma diversa da quella di questa guida non sarà davvero utile per te.

 Prenditi del tempo per pensare al nome di dominio o al tipo di marchio che stai cercando di creare

Passaggio 2: registra il tuo dominio e ottieni l’hosting

Prima di ottenere il tuo URL univoco dovrai registrarlo. Il modo in cui funziona la registrazione è fondamentalmente presentare un reclamo su un indirizzo univoco di lettere o numeri registrati al tuo nome o azienda.

Dovrei ottenere un .com o .org?

Non importa davvero cosa ottieni dal punto di vista del registro. Vuoi solo assicurarti di scegliere qualcosa di facile da ricordare e accattivante. Più corto è il migliore ed evita di inserire numeri o trattini nel nome del tuo blog.

Puoi anche registrarti usando un’estensione di paese. Ad esempio, se vieni dal Canada, potresti registrare un dominio .ca o se sei dal Regno Unito, puoi ottenerne uno .it.

Quanto costa registrarsi?

privacy del dominio

La maggior parte degli host costa circa 10 dollari all’anno. Se stai pagando qualcosa di più, allora congratulazioni stai completamente derubato!

Una cosa che vorrai sicuramente ottenere una protezione della privacy. Questo impedisce alle persone ficcanaso di vedere il tuo nome / indirizzo / email sul dominio.

Se non disponi di impostazioni sulla privacy, verrai spammato da ogni principe africano che cerca di inviarti somme rapide sul tuo conto bancario (Avviso di scherzo su Internet).

Siteground ha la protezione della privacy gratuita al 100%, che di solito è ovunque da $ 10-20 in più all’anno.

Bene, questo è il passo in cui siamo i migliori. ��

Qui a Aussie Hosting confrontiamo i dati sui principali provider di hosting australiani per aiutare i clienti a prendere la decisione migliore quando si tratta di hosting. Quindi sappiamo qualcosa o due su un buon ospite. Infatti, gestiamo centinaia di siti Web per clienti che ci danno accesso a oltre 4 anni di dati di server di hosting.

Sorta come questo …

monitoraggio di uptime e downtime

Sarai sopraffatto da un milione di host diversi là fuori, ma quando si tratta di hosting di blogger di base non hai bisogno di niente di speciale e non vuoi niente di troppo economico.

  • Troppo economico = Sito web incredibilmente lento con tonnellate di upsell (finirai per spendere di più nel lungo periodo)

  • Troppo caro = Se stai gestendo un blog non hai bisogno di enormi quantità di energia.

Quindi vogliamo qualcosa di giusto e giusto.

E questo è SiteGround – il nostro provider di hosting consigliato. Sarai molto difficile battere i fantastici prezzi di SiteGround e l’eccellente supporto clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Offrono anche installazioni WordPress con 1 clic. UN CLICK!

Devi prima registrarti, quindi dai un’occhiata ai loro prezzi. Consiglio di andare con il loro pacchetto più semplice e niente di troppo elegante.

Passaggio 3 – Come installare WordPress su Siteground – (Il più lungo)

Stake Your Land: Ottieni un piano di hosting

Innanzitutto, fai clic su questo link per visitare SiteGround. Una volta lì, vedrai che offrono tre piani di hosting di base. Loro sono:

  • Il piano di avvio (Consigliato per blog personali): Un’ottima opzione per qualcuno che ha solo un sito Web e che ha appena iniziato.

  • The Grow Big Plan (Consigliato per i siti che intendono fare soldi) : Questa è un’ottima opzione per qualcuno che sta cominciando ma che si sente tra poco mentre avranno bisogno di più di un sito web. Il SuperCacher farà funzionare il tuo sito WordPress alla velocità della luce.

  • Il piano GoGeek (Consigliato per le piccole imprese): Questa è un’opzione perfetta se hai un sito di grandi dimensioni, hai un e-commerce o se hai altre esigenze di sviluppo, tra cui la gestione temporanea e l’integrazione GIT.

Se non sei sicuro di cosa ti servirà, ti consiglio di coltivare il Big Plan. Ti dà la flessibilità di crescere ma non ti dà più di quanto tu possa masticare. Ha anche un prezzo molto competitivo.

Una volta scelto il piano, ora è il momento di inserire le informazioni di contatto e di pagamento.

Infine, devi scegliere per quanti mesi di hosting acquisterai. Ciò che è elegante dell’hosting è che più acquisti, più economico diventa.

Ti verrà quindi chiesto di scegliere un nome di dominio o di usarne uno esistente. La spiegazione di seguito è se non si dispone di un nome di dominio e si desidera registrarlo. Se disponi già di un dominio, dovrai indirizzare i server dei nomi ai record di hosting (ecco una procedura completa come farlo).

SiteGround ti darà un dominio GRATUITO con il tuo piano di hosting, quindi se non ne hai uno ti suggerisco di utilizzare questa opzione.

scegli un nome di dominio

Ti verrà anche chiesto di compilare alcuni dei tuoi dati personali per la registrazione del tuo dominio. Non preoccuparti, tuttavia, se registri un dominio tramite SiteGround o un altro servizio come Namecheap, otterrai una protezione della privacy gratuita, il che significa che nessuno sarà in grado di vedere la tua identità.

Tuttavia, ai fini della registrazione, ti consiglio vivamente di utilizzare le tue informazioni reali o potresti perdere il tuo nome di dominio.

informazioni sul dominio

Installazione di WordPress su Siteground – 2 Mehods

Quindi ci sono 2 modi per installare WordPress sul tuo nuovo sito web. Diamo un’occhiata a entrambi.

  1. Fai installare un esperto SiteGround per te (incredibilmente facile)

  2. Installalo tu stesso (3 semplici passaggi mostrati di seguito)

Metodo 1: installazione di Siteground

Questo è uno dei motivi per cui amo SiteGround. Il loro team di supporto installa WordPress gratis per te. Tutto quello che devi fare è iscriverti al tuo hosting, inserire le tue credenziali di accesso e fare clic su “Supporto“Tab.

Scorri verso il basso e vedrai una sezione per “Assistenza WordPress.”Segui le istruzioni e sei buono come l’oro.

Da lì ti guideranno passo dopo passo, incluso chiedendoti di scegliere una password / login per il tuo sito web. L’intero processo richiederà circa 3 minuti.

Metodo 2: installa WordPress da solo

Dopo aver effettuato la registrazione per il tuo account e pagato per il tuo piano. Vai alla homepage di Siteground.com e accedi al tuo account. Passerai a questa schermata.

pagina di accesso per SG

Clicca il Vai all’opzione cPanel e una volta entrato vedrai l’interno dell’area di controllo di cPanel. Non essere intimidito, ci sei quasi.

Dovrai fare clic su Installer o Softuclous Installer, entrambi funzionano allo stesso modo. 

Successivamente arriverai a una schermata di accordo su WordPress e nella parte inferiore a sinistra vedrai un’area che dice “Installa WordPress” facendo clic su di essa e poi arriverai qui. Seguire le istruzioni nella pagina.

immagine che mostra come configurare cPanel per il blog di WordPress

Hai finito! congratulazioni!

L’ultimo passo è accedere e assicurarsi che tutto funzioni. Dovrai andare su http://yourwebsitename.com/wp-admin. Digita “/ wp-admin” dopo l’URL e arriverai a questa schermata. Da qui basta effettuare il login.

Schermata di accesso a WordPress

Installazione di un tema WordPress

Come principiante di WordPress, è probabile che tu abbia sentito parlare di tutti i temi che puoi ottenere gratuitamente o che puoi acquistare. È una buona idea giocare con alcuni dei temi disponibili per vedere quale tema è giusto per soddisfare le tue esigenze. Ricorda, il tuo tema è la struttura della tua pagina. È ciò che la gente vede. Quindi vuoi che il tuo tema sia il più attraente possibile.

Solo un consiglio per i principianti, nel momento in cui attivi il tuo nuovo tema, cambierà istantaneamente l’aspetto e il funzionamento del tuo sito web nel mondo. Alcune delle funzionalità del tema precedente potrebbero non essere trasferite al tema che hai selezionato, quindi è utile un rapido elenco di controllo per assicurarsi che il nuovo tema funzioni.

La directory dei temi di WordPress.org è un modo semplice per selezionare il tema.

Innanzitutto, accedi all’area di amministrazione di WordPress.

Quindi fare clic su Aspetto >> Temi.

Dopo aver effettuato l’operazione, verrai reindirizzato alla pagina dei temi. Una volta lì, seleziona il pulsante “Aggiungi nuovo” e si troverà in alto.

Successivamente, avrai la possibilità di selezionare i temi WordPress più recenti, i temi popolari e i temi in primo piano. Ecco un grande elenco di tutti i temi gratuiti online.

In base alla selezione effettuata, vedrai un tema o vedrai più temi in base ai criteri che hai definito.

Quando trovi il tema che desideri installare, posiziona il mouse sull’immagine. Vedrai un pulsante “Installa”, un pulsante “Anteprima” e un pulsante “Dettagli”. Fai clic sul pulsante “Installa”.

WordPress inizierà il processo di installazione. Ti verrà presentato un messaggio che ti mostra che il tema è stato installato con successo e ti verrà data la possibilità di attivarlo.

Alcuni temi avranno opzioni extra da configurare o personalizzare, a seconda del tema selezionato. Dopo aver selezionato il nome di dominio, acquistato l’hosting, installato WordPress e selezionato il tema, sei pronto per iniziare a scrivere sul blog.

Ora viene la parte difficile. Ottenere il tuo blog visto da altri.

Configura il tuo blog in modo che sia adatto ai motori di ricerca

Se vuoi un blog che sia amico dei motori di ricerca, è importante ricordare che i motori di ricerca sono come il tuo amico molto vanitoso e superficiale, a loro non piace brutto. Cosa intendiamo con questo? Ecco un esempio di ciò che un motore di ricerca ritiene un brutto URL:

HTTP: // mio blog / 2018 / argomento speciale / autore – io / il mio brutto blog

Dal punto di vista dei motori di ricerca, un modo più attraente per il tuo URL è:

HTTP: // my blog.com/my beautiful blog

La differenza è chiara La prima opzione è piena di informazioni non importanti. Il secondo URL è pulito e preciso. Per fortuna, WordPress ti aiuta a rendere il tuo motore di ricerca URL amichevole.

Per fare ciò, vai a  “Impostazioni” >> “Permalink” e modifica le tue impostazioni per assomigliare a queste:

La seconda cosa che i motori di ricerca odiano, proprio come le persone reali, è lo spam. Sfortunatamente, le persone vorranno spam sul tuo sito. Vogliono convincere le persone a visitare il loro blog, vogliono pubblicizzare la loro spazzatura o vogliono usare il tuo blog come un modo per promuovere i loro prodotti.

Tuttavia, puoi fermarli moderando i tuoi commenti. Fallo andando a “Impostazioni” >> “Discussione” e quindi fare clic sulle seguenti opzioni:

Inizia a scrivere post e pagine

Ora, hai un blog WordPress che funziona perfettamente. Hai un fantastico nome di dominio che riflette te e la tua attività. Hai selezionato un tema killer che si adatta perfettamente a te. Hai fatto molto. Prenditi qualche secondo e picchiettati sulla schiena. Hai tutto il diritto di essere orgoglioso. Okay, mi congratulo abbastanza. Torniamo al lavoro.

In questa sezione, vogliamo concentrarci su tre cose:

  • Scrivere post su WordPress

  • Aggiunta di immagini, collegamenti e formattazione del testo

  • Suggerimenti rapidi per scrivere contenuti stellari

Come aggiungere un nuovo post?

Sul lato amministratore del tuo sito, fai clic sul link del post che appare nel menu a sinistra. Da lì, fai clic su Aggiungi nuovo.

Ti verrà presentato un altro schermo simile a questo:

Se guardi questa immagine, vedi che il campo più in alto ti consente di assegnare un titolo al tuo post. Sotto, nello spazio più ampio, sei in grado di scrivere il tuo post o il tuo contenuto reale. Da lì, puoi scegliere di salvare i tuoi contenuti come bozza. Oppure, se sei soddisfatto di ciò che hai scritto, puoi pubblicarlo. Puoi selezionare queste opzioni usando il menu che appare nella parte in alto a destra della pagina. Altre opzioni includono la pianificazione del post per la pubblicazione in un secondo momento o l’etichettatura del post come privato in modo che solo le persone selezionate possano vederlo.

Una volta pubblicato il tuo post, vai semplicemente alla sezione “Tutti i post” del menu sul lato sinistro. Lì puoi far apparire tutto ciò che hai già pubblicato e modificarlo a tua discrezione.

Certo, niente potrebbe essere più noioso di un semplice mattone di testo. Quindi diamo un’occhiata ad alcune cose che puoi fare per dare un po ‘di vita al tuo post.

Aggiunta di immagini al tuo blog WordPress

A tutti piacciono le foto. WordPress ti consente di aggiungere immagini al tuo post con pochi clic del mouse. Se guardi proprio sopra il campo in cui hai pubblicato il corpo del tuo blog, vedrai un pulsante intitolato “Aggiungi media”. Tuttavia, prima di andare tutti volenti o nolenti aggiungendo immagini qua e là, ti consigliamo di fare clic con il pulsante sinistro del mouse sulla parte del tuo blog in cui vuoi che sia l’immagine. In caso contrario, dovrai spostarlo più tardi e questo può essere frustrante.

Verrai indirizzato a un’altra pagina in cui ti sarà permesso di caricare file. Al centro di quella schermata vedrai un pulsante intitolato “Seleziona file”.

Una volta trovati, i file verranno automaticamente caricati su WordPress. Dopo che l’immagine è stata caricata, ricontrolla per assicurarti che sia l’immagine desiderata, quindi fai clic su “Inserisci nel post”. L’immagine apparirà nel post che stai scrivendo dove vuoi che appaia. È così facile.

Aggiunta di collegamenti al tuo blog

Qualcosa che imparerai rapidamente come blogger è che il modo migliore per convincere le persone a leggere i tuoi contenuti è collegarti ad altri. Ci sono molti buoni blogger là fuori. Francamente, alcuni di loro saranno migliori di te. Le relazioni che instauri con loro e la tua capacità di condividere i loro contenuti aggiungeranno valore al tuo blog. Quindi ecco come lo fai.

Quando guardi la barra degli strumenti che si trova proprio sopra il campo in cui hai aggiunto il corpo del tuo post, vedrai qualcosa che assomiglia a un collegamento a catena.

Dopo aver fatto clic sul pulsante “Inserisci / Modifica collegamento”, verrai indirizzato a un popup che ti chiederà alcune informazioni.

  • L’URL è l’indirizzo del sito Web che si desidera condividere. Ricorda di includere in “HTTP: //” davanti a “www.”. In caso contrario, il tuo link non funzionerà.

  • Il testo del link è ciò su cui desideri che le persone facciano clic per accedere al sito a cui ti stai collegando. Quindi, se stai collegando a un sito sulla camminata competitiva, il testo del collegamento potrebbe essere “camminare con precisione militare”. Quando una persona fa clic su di essa, verrà indirizzata al sito che stai collegando.

  • Apri il link in una nuova finestra / scheda. Vuoi sempre selezionare questa opzione, perché se non lo fai, se una persona fa clic sul testo del link, lascerà la tua pagina e potrebbe non essere in grado di tornare indietro.

  • Link a te stesso. Potresti voler collegare a qualcosa che hai sul tuo sito. Puoi utilizzare la sezione di ricerca per trovare quel post o quella pagina e aggiungere un link ad esso.

Quando tutto è stato detto e fatto, fai clic su Aggiungi collegamento e il collegamento apparirà nel punto in cui hai lasciato il cursore durante la scrittura.

Come modificare le intestazioni e formattare il testo del tuo blog

Molte persone non leggono un blog, lo scansionano. Passano gli occhi sul blog in una formazione F, alla ricerca di un testo in grassetto che attiri la loro attenzione. Se nulla attira l’attenzione dei tuoi lettori, possono semplicemente allontanarsi e non è quello che vuoi. Puoi evitarlo aggiungendo titoli.

È possibile aggiungere un’intestazione facendo clic sul menu a discesa situato nella parte inferiore sinistra della barra degli strumenti.

Come puoi vedere, “Titolo 1” è la dimensione più grande. Questo dovrebbe essere ciò che si trova nella parte superiore della tua pagina. “Titolo 2” o “Titolo 3” possono essere utilizzati più in basso nella pagina. Ciò non solo facilita la lettura del tuo sito da parte del motore di ricerca, ma lo rende molto più piacevole per le persone che leggono il tuo sito.

Come modificare i caratteri

Puoi anche modificare i caratteri, rendendoli audaci, in corsivo, sottolineandoli e persino cambiando il loro colore. Basta un clic del pulsante.

  • “B” è per grassetto

  • “U” è per sottostante

  • “A” ti permetterà di selezionare colori diversi da un menu a discesa

  • “I” è per il corsivo

Se hai lavorato con Microsoft Word, tutti questi comandi dovrebbero essere piuttosto semplici.

Fai in modo che il tuo blog lavori per te

Bene, tutto qui. Hai seguito tutti i passaggi e hai creato un blog di base di successo. Ora, la domanda è: come puoi far funzionare il tuo blog per te? Questa può essere una sfida. Ma ho messo insieme alcune guide che ti renderanno più facile. Nel prossimo futuro condividerò queste informazioni con te e affronterò tutte le domande che potresti avere. Fino ad allora, ti consiglio di familiarizzare con WordPress.

È uno strumento molto versatile. È intuitivo e facile da imparare. Grazie ai suoi temi preimpostati, con pochi clic del mouse, puoi creare un blog dall’aspetto professionale che sta attirando te e la tua attività l’attenzione che meriti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Adblock
    detector