5 modi per ottimizzare le immagini in modo più efficace

Viviamo in un mondo visivo. Sono finiti i giorni in cui i visitatori delle pagine Web avrebbero esercitato la pazienza mentre una pagina veniva caricata e leggevano contenuti di lunga durata senza immagini di accompagnamento. Che il tuo sito web sia un blog, un negozio, una pagina di destinazione del marchio o un sito di notizie, devi avere immagini che non solo forniscano interesse visivo ma che si caricino anche.


Come si ottimizzano le immagini per un uso più efficace del Web? Diamo un’occhiata.

1. Inizia con un’immagine di alta qualità, con risoluzione medio-alta e cerca l’uniformità

Ha vinto tutta la manipolazione e l’ottimizzazione del mondo’non aiutare se non lo fai’t avere un’immagine di alta qualità con cui lavorare. Don’Devo essere un fotografo professionista o utilizzare una costosa fotocamera DSLR per utilizzare immagini di alta qualità e ad alta risoluzione. Numerose attrazioni fotografiche offrono foto ad alta risoluzione con una selezione abbastanza varia da adattarsi a qualsiasi argomento di siti Web o blog.

Stabilire una dimensione dell’immagine impostata per l’uso in tutto il sito rende molto meno complicato ogni volta che è necessario aggiungere immagini. Esiste un mito comune secondo cui le immagini per il Web dovrebbero essere 72 pixel per pollice (PPI). PPI in realtà non ha alcun effetto sulla dimensione del file o sull’aspetto sullo schermo.

Dovresti scegliere un’immagine di medie dimensioni e ricordare che le dimensioni del file possono sempre essere compresse. È importante ricordare che si desidera che le immagini vengano caricate rapidamente fornendo anche un aspetto luminoso e non pixel. Una risoluzione più elevata è necessaria solo se l’intento è di stampare l’immagine.

2. Utilizzare i giusti tipi di file

Esistono due tipi di file comuni per le immagini: JPEG (sviluppato dal Joint Photographic Experts Group) e PNG. Le immagini JPEG possono essere compresse e sono ideali per le aree in cui è necessario un file insolitamente piccolo.

JPEG è anche in perdita, il che significa che la qualità dell’immagine viene compromessa ogni volta che viene manipolata, convertita o compressa.

Le immagini PNG sono senza perdita di dati, nel senso che non perdono la risoluzione poiché vengono manipolate o compresse. Le immagini PNG supportano anche la trasparenza, il che significa che puoi avere uno sfondo trasparente attorno all’immagine che offre molta flessibilità di modifica e la casella mancante che funge da contenitore per l’immagine JPG.

I file di immagine PNG sono ideali per la grafica e le immagini che non sono di qualità fotografica a meno che, di nuovo, non siano necessarie le dimensioni ridotte del file e la qualità dell’immagine non sia così importante. Le immagini JPG sono le migliori per le fotografie che hanno molti colori e variazioni. In ogni caso, qualsiasi immagine web deve essere salvata e caricata in uno di questi due formati di file.

3. Ridimensiona le immagini per l’ottimizzazione del caricamento della pagina

Secondo Google’S portale, le immagini spesso rappresentano la maggior parte dei byte scaricati su una pagina Web e possono anche occupare una notevole quantità di spazio visivo.” Ciò significa che le immagini sono il più probabile tra i colpevoli di pagine con tempi di caricamento lenti.

Ricordando che vogliamo avere le pagine si caricano più velocemente di 3 secondi a causa della propensione dei visitatori del web a lasciare dopo quel tempo, diventa essenziale che le immagini vengano ridimensionate e ottimizzate per la velocità di caricamento della pagina.

4. Fornire didascalie e testo alternativo

testo tag altTesto alternativo o Tag ALT, vengono utilizzati per fornire una descrizione dell’immagine per gli screen reader e i motori di ricerca. I tag del titolo e le descrizioni che accompagnano un’immagine sono ulteriormente utilizzati a fini SEO, dovrebbero includere parole chiave pertinenti e fornire anche un eccellente pezzo di informazioni generali sull’immagine per i visitatori del web.

Oltre ad aggiungere valore SEO, questi tag e attributi svolgono un ruolo enorme in fornendo preziose informazioni a persone non vedenti e ipovedenti mentre gli screen reader leggeranno ad alta voce le descrizioni e aiuteranno l’individuo a sapere di cosa tratta un’immagine.

5. Assicurarsi di nominare correttamente un file immagine

Image SEO tiene conto anche del nome del file immagine. Vorrai che i motori di ricerca sappiano di cosa tratta l’immagine e lo fanno leggendo il nome del file di immagine.

Se usi un nome casuale e incomprensibile per i tuoi file di immagini, i motori di ricerca non avranno idea di cosa siano e si tradurrà in un opportunità SEO persa. Assicurarsi che i nomi dei file siano descrittivi e adatti all’immagine. Non utilizzare convenzioni di denominazione di file generiche e automatizzate quando si caricano file sul Web e si dovrebbe essere pronti a partire.

Passaggio bonus all’ottimizzazione delle immagini

Se tutte queste informazioni ti fanno girare la testa, per fortuna – alcuni plugin possono essere impiegati per soddisfare tutte le tue esigenze di ottimizzazione delle immagini, formattazione, compressione ed etichettatura. Plugin piace WP Smush, EWWW Image Optimizer, Insanity, ShortPixel e SEO Friendly Images offrono tutte funzionalità diverse che si concentrano sulla compressione delle immagini il più possibile mantenendo la qualità e eliminando metadati e colori non necessari o non utilizzati.

Questi plug-in possono anche essere utilizzati per assegnare attributi ALT e TITLE corretti ai file di immagine, quindi lo sono ottimizzato per SEO, che è vitale oggi’s mondo di ricerca ricco di immagini. Diversi plug-in ottimizzano automaticamente i file di immagine quando li carichi e ottimizzano anche le immagini che hai già sul tuo sito.

Non dovresti’fare affidamento esclusivamente su un plug-in in quanto vi sono ancora alcune best practice per il caricamento di immagini anche quando si utilizza un plug-in. Dovresti sempre usare il formato giusto: GIF per animazioni, PNG per dettagli elevati, alta risoluzione e JPG per foto e schermate ordinarie.

Immagini ottimizzate SEO per la vittoria!

Una volta tutto il tuo sito web’Le immagini sono state formattate adeguatamente per le prestazioni e tutti gli attributi, i tag e le descrizioni sono stati aggiunti, il tuo sito funzionerà meglio nei motori di ricerca, avrà un aspetto migliore nei browser e caricherà molto più velocemente per i visitatori. L’ottimizzazione delle immagini favorisce le prestazioni, la SEO e aiuta a fidelizzare i visitatori presentando immagini straordinarie e chiare che si caricano rapidamente. L’esecuzione dell’ottimizzazione delle immagini è un gioco da ragazzi e l’utilizzo di un plug-in semplifica ulteriormente le operazioni.

Va da sé che oltre a ottimizzare le immagini per l’uso sul web, dovresti anche scegliere il giusto, per cominciare. Assicurati che le immagini facciano avanzare il tuo marchio, il tuo messaggio e offrano un certo interesse e stimolo ai visitatori del web.

Le foto di riserva generiche sono una dozzina e probabilmente non risuonano con il tuo pubblico. Se le buone immagini stock non soddisfano le tue esigenze, vale la pena acquistare immagini più specifiche, di alta qualità e uniche per fare una dichiarazione. È quasi importante quanto la tua scelta di un host web!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Adblock
    detector